Archivi tag: Musei Gratis in Campania

Come entrare Gratis agli Scavi di Pompei.

Il sito archeologico di Pompei ha riaperto i battenti lo scorso 27 aprile 2021, dopo l’ultima chiusura di questi mesi, nelle modalità già attuate nelle precedenti aperture.

L’accesso al sito sarà possibile dal martedì alla domenica nei consueti orari estivi (Pompei 9,00 – 19,00 con ultimo ingresso 17,30), con giorno di chiusura il lunedì fino al 7 giugno 2021.

Dal 21 maggio 2021 per i siti di Oplontis, Villa Regina a Boscoreale, le Ville di Stabia e il Museo Libero D’Orsi a Castellammare di Stabia per il sabato e i giorni festivi, non sarà più necessario la prenotazione con almeno un giorno di anticipo. L’acquisto sarà possibile anche nella stessa giornata di sabato e domenica/o festivi fino a esaurimento disponibilità.
Per l’accesso agli Scavi di Pompei il sabato e nei festivi permane invece – come da disposizione normativa – l’obbligo della prenotazione online su ticketone.it o telefonica allo 081.8575347 , con almeno un giorno di anticipo.

Ricapitolando

  • Scavi di Pompei aperti dal martedì alla domenica fino al 7 giugno 2021
  • Dal 7 giugno 2021 e per tutto il periodo estivo apertura tutti i giorni

Costo del biglietto:

Pompei: intero € 16.00 –  ridotto € 2.00 – Gratuità e riduzioni come da normativa

Scavi di Pompei gratis 2021

Vuoi entrare Gratis agli Scavi di Pompei? Sono numerose le possibilità di accedere all’area archeologica di Pompei usufruendo un biglietto gratuito.

Qui ti indicheremo le date (domeniche gratuite, Settimana dei Musei, giorni speciali…) e le iniziative come #iovadoalmuseo per visitare gratuitamente gli scavi archeologici di Pompei.

Ti descriveremo anche quali sono le modalità per ottenere un biglietto omaggio in base all’età, la professione o lo status.

Gli Scavi di Pompei.

Gli scavi di Pompei sono un’ eccezionale testimonianza del mondo antico grazie allo stato di conservazione della città, rimasta praticamente intatta dopo l’eruzione che la distrusse nel 79 d. C.

Collocata tra il mare ed il fiume Sarno, Pompei era un importante crocevia per gli scambi commerciali dell’epoca.

Con i suoi 3.646.585 visitatori all’anno, gli “scavi di Pompei”, secondo i dati forniti dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Mibac), rappresentano il sito archeologico più amato dai turisti italiani e stranieri subito dopo il Colosseo.

Storia degli scavi archeologici di Pompei.

Risale a Carlo di Borbone la volontà di riportare alla luce la città di Pompei.

Gli scavi, curati dall’ingegnere archeologo spagnolo Roque Joaquín de Alcubierre convinto di essere sulle tracce della antica Stabia, partirono nel 1748 con poche decine di persone al lavoro.

I primi ritrovamenti archeologici portarono alla luce monete, oggetti e antiche costruzioni

Questa prima fase, durata quasi un secolo, ci ha restituito un quadro fantastico della vita quotidiana in età romana.

Cosa vedere negli Scavi di Pompei

Teatro Grande di Pompei

Una classica visita si snoda tra le strade, come via dell’Abbondanza la più importante, sulla quale affacciavano le case e le botteghe più importanti di Pompei, tra i monumenti pubblici come l’anfiteatro, il teatro e sul foro.

Durante la visita agli scavi di Pompei consigliamo di visitare:

  • La Casa del Fauno un’antica villa romana di circa 3000 metri quadrati
  • L’’Anfiteatro di Pompei costruito tra l’80 e il 70 a.C tra tra i più grandi e meglio conservati mondo
  • Il Teatro Grande, poco distante dalla Casa del Fauno, dove venivano rappresentate le celebri opere di Plauto e Terenzio
  • Il Foro di Pompei dove erano presenti gli edifici più importanti della città, come quelli dell’Amministrazione Pubblica.
  • Il tempio di Apollo, costruito tra il 575 e 550 a.C, è circondato da un porticato in tufo, con colonne in stile ionico e trabeazione dorica.

Giornate ingresso gratuito

Biglietti d’Ingresso quasi gratis per i giovani.

Dal 28 febbraio 2019 è prevista la riduzione a 2 euro del costo del biglietto per i cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni.

Altre modalità di Ingresso Gratuito

Direttamente presso le biglietterie delle sedi espositive, tramite esibizione di un documento attestante una delle seguenti condizioni:

  • ai cittadini di età inferiore a 18 anni;
  • ai minori extracomunitari
  • ai cittadini dell’Unione Europea portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria
  • ai cittadini di Paesi non comunitari a “condizione di reciprocità” (i minori di 12 anni devono essere accompagnati);

Ingresso Gratuito operatori turistici

Ingresso con biglietto gratis

  • alle guide turistiche dell’Unione Europea nell’esercizio della propria attività professionale, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;
  • agli interpreti turistici dell’Unione Europea quando occorra la loro opera a fianco della guida, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;

Altre Possibilità d’ingresso con biglietto gratuito

  • al personale del Ministero MIBAC;
  • ai membri dell’I.C.O.M. (International Council of Museums);
  • a gruppi o comitive di studenti delle scuole pubbliche e private dell’Unione Europea, accompagnati dai loro insegnanti, previa prenotazione e nel contingente stabilito dal capo dell’istituto;
  • agli allievi dei corsi di alta formazione delle Scuole del Ministero (Istituto Centrale per il Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico);

Ingresso Gratuito per docenti ed insegnanti

  • al personale docente della scuola, di ruolo o con contratto a termine, dietro esibizione di idonea attestazione rilasciata dalle istituzioni scolastiche, sul modello predisposto dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (DECRETO 14 aprile 2016, n. 111);
  • ai docenti ed agli studenti iscritti alle accademie di belle arti o a corrispondenti istituti dell’Unione Europea, mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso;
  • ai docenti ed agli studenti dei corsi di laurea, laurea specialistica o perfezionamento post-universitario e dottorati di ricerca delle seguenti facoltà:architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione o lettere e filosofia con indirizzo archeologico o storico-artistico. Le medesime agevolazioni sono consentite a docenti e studenti di facoltà o corsi corrispondenti, istituiti negli Stati dell’Unione Europea. L’ingresso gratuito è consentito agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso, ai docenti mediante esibizione di idoneo documento;
  • ai docenti di storia dell’arte di istituti liceali, mediante esibizione di idoneo documento;

Ingresso Gratuito Giornalisti

  • ai giornalisti italiani in regola con il pagamento delle quote associative (timbro o bollino riferiti all’annualità in corso), mediante esibizione di idoneo documento comprovante l’attività professionale svolta; ai giornalisti di nazionalità straniera inclusi, ai sensi dell’articolo 28 della legge 3 febbraio 1963, n. 69, negli elenchi speciali annessi all’albo dei giornalisti di cui ai precedenti articoli 26 e 27; le agevolazioni sono concesse fino alla data del 7 settembre 2019;

Ingresso Gratuito disabili

  • ai cittadini dell’Unione Europea portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria;per motivi di studio, ricerca attestate da Istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, nonchè da organi del Ministero MIBAC, ovvero per particolari e motivate esigenze i Capi degli Istituti possono consentire l’ingresso gratuito nelle sedi espositive di propria competenza e per periodi determinati a coloro che ne facciano richiesta

Mediante rilascio di tessera individuale, di durata annuale con fotografia richiesta alla Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio per ragioni di studio e di ricerca ovvero per particolari e motivate esigenze:

  • agli operatori delle associazioni di volontariato che operano mediante convenzioni presso le sedi periferiche del Ministero;
  • agli Ispettori e Conservatori onorari del Ministero MIBAC;
  • ai Militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale;
  • ai membri dell’I.C.C.R.O.M.;
  • agli studiosi italiani e stranieri di materie pertinenti lo studio di beni culturali mediante attestazione rilasciata dall’Unione Internazionale degli Istituti di archeologia, storia e storia dell’arte di Roma;

Indirizzo Scavi di Pompei

Agli Scavi di Pompei si accede attraverso 3 ingressi:

  • Porta Marina: via Villa dei Misteri Pompei
  • Piazza Esedra: piazza Porta Marina inferiore Pompei
  • Piazza Anfiteatro: piazza Immacolata Pompei

Giorni e Orari di Apertura

  • Giorni di chiusura: 1 Gennaio, 1 Maggio, 25 Dicembre 2021

Costo Biglietti d’ingresso.

Pompei: intero € 16.00 – ridotto € 2.00

Le biglietterie ufficiali sono unicamente quelle all’interno del Parco. E’ possibile acquistare il biglietto online attraverso il circuito TicketOne

* È consentito un solo ingresso agli scavi.

(#) Ingresso a 2,00 euro per i cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni (non compiuti).

Come arrivare:

  • In auto: Autostrada A3 Napoli-Salerno (uscita Pompei ovest)
  • Trenitalia linea Napoli-Salerno: fermata Pompei
  • Circumvesuviana: Linea Napoli – Sorrento, scendere alla fermata Pompei Villa dei Misteri oppure Linea Poggiomarino, scendere alla fermata Pompei Santuario
  • Autobus:SITA da Napoli e Salerno – BUSITALIA Campania n. 4 da Salerno – BUSITALIA Campania n. 50 celere da Salerno (via autostrada

Per altre informazioni. Sito Ufficiale

Domenica, Musei Gratis aperti in Campania. 1 Marzo 2020 – AGGIORNATO

ATTENZIONE – Domenica 1° marzo 2020 sarà sospesa l’iniziativa del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che prevede in tutta Italia l’ingresso gratuito nei musei, parchi archeologici e altri luoghi della cultura dello Stato ogni prima domenica del mese. (Comunicato stampa Ministero)

Cerchi idee per trascorrere una domenica di svago e magari concederti una gita fuori porta nel fine settimana ?

Pensa ad una full immersion nella storia, nell’arte e nella cultura, scegliendo tra le decine di luoghi in Campania che aderiscono all’iniziativa #DomenicalMuseo promossa dal Ministero per i Beni Culturali.

Musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali saranno accessibili a costo zero. In Campania sono decine le opportunità per vivere una giornata all’insegna della cultura e della conoscenza delle proprie origini.

Ecco alcune delle opportunità per godere a costo zero delle ricchezze del patrimonio culturale della Campania.

Consigliamo, comunque, di contattare sempre il museo o luogo culturale prima di recarsi sul posto. Orari ed Aperture straordinarie potrebbero cambiare senza preavviso.

  • Altre informazioni in tempo reale su iovadoalmuseo.beniculturali.it/

Quando sono attive le domeniche con ingresso gratuito sono questi, generalmente, i musei ed i parchi archeologici nella regione Campania che danno la possibilità di entrare gratis per visitare nostre e reperti.

Musei gratis in provincia di Napoli

A Napoli sono numerosi i luoghi ricchi di interesse storico e artistico da poter visitare gratuitamente: l’Appartamento storico a Palazzo Reale, Castel Sant’Elmo con il Museo del Novecento, la Certosa di San Martino, il Complesso termale di via Terracina, il Museo Archeologico Nazionale, il Museo di Capodimonte, il Museo di San Martino, il Parco di Capodimonte, il Parco e la Tomba di VirgilioVilla Floridiana e Villa Pignatelli.

Anche in provincia sono numerosi i musei e i parchi archeologici aperti al pubblico la prima domenica del mese.

A cominciare dagli Scavi di Pompei, di Ercolano e di Stabia fino alla Villa di Poppea a Torre Annunziata e alla Villa di Arianna a Castellammare di Stabia, passando per l’Anfiteatro Flavio e il Tempio di Serapide a Pozzuoli, l’Antiquarium nazionale di Boscoreale, il Tempio di Diana e il Teatro romano di Miseno a Bacoli, i parchi archeologici di Baia e di Cuma.

Per quanto riguarda gli scavi di Pompei, l’accesso al sito sarà consentito nelle seguenti fasce orarie:

  • dalle ore 8.30 alle ore 12,30
  • e dalle 14,30 in poi

Il Parco archeologico di Pompei si riserva di anticipare la chiusura al raggiungimento di 15.000 visitatori nella prima fascia oraria, per impedire  una eccessiva presenza simultanea di turisti, che potrebbe mettere a repentaglio la sicurezza e la salvaguardia del sito. Per garantire la massima salvaguardia del sito e al contempo la fruizione ottimale dello stesso, si provvederà a incentivare le misure di sicurezza, con il potenziamento e la ridistribuzione del servizio di vigilanza.

Leggi anche

Musei gratis in provincia di Avellino

In provincia di Avellino sono diversi i siti che hanno aderito all’iniziativa e che si preparano ad accogliere visitatori e turisti.

Tra questi, il Museo archeologico di Bisaccia, il Museo civico di Summonte, l’area archeologica del Tempio italico di Casalbore, l’Antiquarium di Mercogliano, il Museo archeologico di Taurasi, l’area archeologica di Conza della Campania, il Museo del Palazzo della Dogana dei Grani di Atripalda, il Museo di San Francesco a Folloni a Montella e il Parco Archeologico dell’antica Aeclanum a Mirabella.

Musei gratis in provincia di Salerno

A Salerno la prima domenica di ogni mese non si pagherà per visitare il Museo diocesano. Porte aperte anche nell’area archeologica di Paestum, nel Parco archeologico dell’antica Volcei a Buccino e nel Parco Archeologico di Elea-Velia ad Ascea e alla Certosa di San Lorenzo a Padula.

Musei gratis in provincia di Benevento

A Benevento, tra i monumenti aperti la prima domenica del mese, spicca il Teatro Romano.

Spostandosi di pochi chilometri si potranno, poi, visitare il Castello ed il Museo archeologico nazionale del Sannio Caudino a Montesarchio.

Musei gratis in provincia di Caserta

Spostandosi nella provincia di Caserta, tra i luoghi che attirano più turisti c’è, senza dubbio, la Reggia di Caserta, uno dei luoghi simbolo della Campania.

In occasione dell’apertura gratuita dei musei, predisposta per la prima domenica del mese dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, si evidenzia però che la stessa varrà agli Appartamenti Reali ; sono a pagamento il Parco (5€) e il Giardino Inglese (6€ con visita guidata).

Per gli Appartamenti verranno emessi 4000 biglietti per la mattina e 4000 per il pomeriggio, superato questo numero non sarà possibile fare entrare altri visitatori.

Non è possibile prenotare né acquistare online i biglietti.

Non mancano anche in Terra di Lavoro i siti archeologici degni di attenzione che sarà possibile visitare gratuitamente: il Teatro Romano e il Museo archeologico di Teanum Sidicinum a Teano, il Teatro, il criptoportico, l’aerarium e il tabularium di Sessa Aurunca, il Museo archeologico dell’antica Capua a Santa Maria Capua Vetere, il Museo archeologico dell’antica Allifae ad Alife, il Museo archeologico dell’Argro atellano a Succivo, l’area archeologica di Cales a Calvi, l’Anfiteatro campano e il Mitreo e Museo dei Gladiatori a Santa Maria Capua Vetere, il Museo archeologico di Maddaloni.

Per l’elenco completo dei musei, dei siti archeologici, delle ville e dei parchi a cui è possibile accedere gratuitamente ogni prima domenica del mese in tutta Italia è possibile consultare il sito del Ministero dei Beni culturali.

Domenica, Musei Gratis aperti a Napoli. 1 Marzo 2020 AGGIORNATO

ATTENZIONE – Domenica 1° marzo 2020 sarà sospesa l’iniziativa del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che prevede in tutta Italia l’ingresso gratuito nei musei, parchi archeologici e altri luoghi della cultura dello Stato ogni prima domenica del mese. (Comunicato stampa Ministero)
——————

Nella provincia di Napoli sono numerosi i luoghi ricchi di interesse storico e artistico da poter visitare gratuitamente ogni prima domenica del mese.

Tra questi meritano una segnalazione l‘Appartamento storico a Palazzo Reale, Castel Sant’Elmo con il Museo del Novecento, la Certosa di San Martino, il Museo Archeologico Nazionale, il Museo di Capodimonte, il Museo di San Martino, il Parco di Capodimonte, il Parco e la Tomba di Virgilio, Villa Floridiana e Villa Pignatelli.

Anche in provincia sono numerosi i musei e i parchi archeologici aperti al pubblico la prima domenica del mese.

A cominciare dagli Scavi di Pompei, di Ercolano e di Stabia fino alla Villa di Arianna a Castellammare di Stabia, passando per l’Anfiteatro Flavio e il Tempio di Serapide a Pozzuoli, l’Antiquarium nazionale di Boscoreale, il Tempio di Diana e il Teatro romano di Miseno a Bacoli, i parchi archeologici di Baia e di Cuma.

Orari ed Aperture straordinarie potrebbero cambiare senza preavviso.

Leggi anche

Quando sono attive le domeniche con ingresso gratuito sono questi, generalmente, i musei ed i parchi archeologici della provincia di Napoli che danno la possibilità di entrare gratis per visitare nostre e reperti.

Altre informazioni in tempo reale su iovadoalmuseo.beniculturali.it/

Musei Gratis Napoli

  • Parco e Tomba di Virgilio
    salita della grotta, 20 – Napoli .
    Orario: Lunedì, Mercoledì-Domenica 8.30-14.10 (dal 18 giugno 2018) Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: 8.30-13.40; Prenotazione: Nessuna
  • Parco di Capodimonte
    via Miano, 4 – Napoli .
    Orario: Lunedì-Domenica: Novembre-Gennaio 6.00-17.00; Febbraio-Marzo e Ottobre 6.00-18.00; Aprile-Settembre 6.00-19.30; Prenotazione: Nessuna
  • Palazzo Reale di Napoli
    piazza del Plebiscito, 1 – Napoli .
    Orario: Giovedì-Martedì 9.00-20.00; Sala Dai (Sala per l’accoglienza del pubblico con disabilità, itinerario tattile): Lunedì-Venerdì 9.00-14.00, su prenotazione Chiusura settimanale: Mercoledì; Orario biglietteria: 9.00-19.00; Prenotazione: Obbligatoria (Telefono: +39 081 5808252 per Sala “Dai” )
  • Museo storico archeologico di Nola
    via Senatore Cocozza, 2 – Nola .
    Orario: Martedì-Domenica 9.00-19.30 Chiusura settimanale: Lunedì; Orario biglietteria: 9.00-19.00; Prenotazione: Nessuna
  • Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze
    Riviera di Chiaia, 200 – Napoli .
    Orario: Mercoledì-Lunedì 8.30-17.00 Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: 8.30-16.00; Prenotazione: Nessuna
  • Museo della ceramica Duca di Martina in Villa Floridiana
    via Cimarosa, 77 – Napoli .
    Orario: Museo:Mercoledì-Lunedì 8.30-17.00; Parco: Aprile-Ottobre 8.30-19.00; Novembre-Marzo 8.30-17.15 Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: 8.30-16.15; Prenotazione: Nessuna
  • Museo di Capodimonte
    via Miano, 2 – Napoli .
    Orario: Giovedì 8.30-22.30; Venerdì-Martedì 8.30-19.30 Chiusura settimanale: Mercoledì; Orario biglietteria: 8.30-18.30; Prenotazione: Nessuna
  • Museo archeologico nazionale di Napoli
    piazza Museo Nazionale, 19 – Napoli .
    Orario: Mercoledì-Lunedì 9.00-19.30 (in agosto l’orario di apertura può subire variazioni) Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: 9.00-19.00 ; Prenotazione: Nessuna
  • Certosa e Museo di San Martino
    largo San Martino, 5 – Napoli .
    Orario: Giovedì-Martedì 8.30-19.30; alcune sezioni del Museo sono visitabili con visite accompagnate ad orario Chiusura settimanale: Mercoledì ; Orario biglietteria: 8.30-18.30; Prenotazione: Nessuna
  • Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento a Napoli
    via Tito Angelini, 22 – Napoli .
    Orario: Castello: Lunedì-Domenica 8.30-19.30; Museo: Lunedì, Mercoledì-Domenica 9.30-17.00 Chiusura settimanale: Martedì (solo Museo); Orario biglietteria: Castello 8.30-18.30, Museo 9.30-16.15; Prenotazione: Nessuna
  • Complesso dei Girolamini
    via Duomo, 142 – Napoli .
    Orario: Lunedi, Martedi, Giovedi, Venerdi 8.30-19.00; Sabato e Domenica 8.30-14.00 Chiusura settimanale: Mercoledì; Orario biglietteria: Lunedi, Martedi, Giovedi, Venerdi 8.30-18.00; Sabato e Domenica 8.30-13.00; Prenotazione: Nessuna
  • Crypta Neapolitana
    Salita della grotta, 20 – Napoli .
    Orario: dalle 9 alle 18; Prenotazione: Nessuna

Parchi Archeologici Gratuiti Napoli

  • Parco archeologico Sommerso di Gaiola
    Discesa Gaiola, scogliera – Napoli .
    Orario: dal martedì alla domenica zona di riserva integrale: 1 ottobre-31 marzo: 10.00-14.00; 1 aprile- 30 settembre: 10.00-16.00. Per prenotazioni e visite guidate contattare il Centro visite (081.2403235) Chiusura settimanale: Lunedì; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Teatro romano di Misenum
    via Sacello degli Augustali – Bacoli .
    Orario: visitabile su richiesta prenotando al +39 081 8541469; Prenotazione: Obbligatoria (Telefono: +39 081 8541469)
  • Parco archeologico di Pompei – Area archeologica di Pompei
    via Plinio, 4 – Pompei .
    Orario: Aprile-Ottobre: Lunedì-Venerdì 9.00 -19.30, Sabato e Domenica 8.30 -19.30; Novembre-Marzo: Lunedì-Venerdì 9.00-17.00, Sabato e Domenica 8.30-17.00; Orario biglietteria: Aprile-Ottobre: Lunedì-Venerdì 9.00 – 18.00, Sabato e Domenica 8.30 -18.00; Novembre-Marzo 9.00-15.30; Sabato e Domenica 8.30-15.30; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico di Ercolano
    corso Resina, 187 – Ercolano .
    Orario: Lunedì-Domenica: Aprile-Ottobre 8.30-19.30; Novembre-Marzo 8.30-17.00 ; Orario biglietteria: Aprile-Ottobre 8.30-18.00; Novembre-Marzo 8.30-15.30; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico di Pompei – Villa Regina
    Viale Villa Regina, 1 – Boscoreale .
    Orario: Lunedì-Domenica, Aprile-Ottobre 8.30-19.30; Novembre-Marzo 8.30-17.00; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico di Pompei – Scavi di Oplontis
    via Sepolcri – Torre Annunziata .
    Orario: Aprile-Ottobre: Lunedì-Venerdì 9.00 -19.30, Sabato e Domenica 8.30 -19.30; Novembre-Marzo: Lunedì-Venerdì 9.00-17.00, Sabato e Domenica 8.30-17.00 Chiusura settimanale: ; Orario biglietteria: Aprile-Ottobre: Lunedì-Venerdì 9.00 – 18.00, Sabato e Domenica 8.30 -18.00; Novembre-Marzo 9.00-15.30; Sabato e Domenica 8.30-15.30; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Sacello degli Augustali
    via Miseno – Bacoli .
    Orario: visitabile su richiesta prenotando al +39 081 5235035; Prenotazione: Obbligatoria (Telefono: +39 081 5235035)
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco archeologico di Cuma
    via Monte di Cuma, 3 – Pozzuoli .
    Orario: Lunedì-Domenica 9.00- un’ora prima del tramonto; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco archeologico delle terme di Baia
    via Sella di Baia, 22 – Bacoli .
    Orario: Martedì-Domenica 9.00- un’ora prima del tramonto Chiusura settimanale: Lunedì ; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Museo archeologico dei Campi Flegrei
    via Castello, 39 – Bacoli .
    Orario: Martedì-Domenica 9.00-14.20 Chiusura settimanale: Lunedì; Orario biglietteria: 9.00-13.30; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco archeologico di Liternum
    via Circumvallazione esterna – Giugliano in Campania .
    Orario: Temporaneamente chiuso ; Prenotazione: Nessuna
  • Museo archeologico territoriale della penisola sorrentina “Georges Vallet”
    via Ripa di Cassano – Piano di Sorrento .
    Orario: Martedì-Domenica 9.00-18.50 Chiusura settimanale: Lunedì; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico di Pompei – Antiquarium nazionale di Boscoreale
    Viale Villa Regina, 1 – Boscoreale .
    Orario: 8.30-19.30 (orario in vigore da 1/04/2017 al 31/10/2017); Orario biglietteria: 8.30-18.00 (orario in vigore dal 1/04/2017 al 31/10/2017); Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco monumentale di Baia
    via Bellavista, 37 – Bacoli .
    Orario: visitabile su richiesta prenotando al +39 081 8041349 o +39 081 8040430 ; Prenotazione: Obbligatoria (Telefono: +39 081 8041349 +39 081 8040430 )
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Tempio c.d. di Diana
    piazzetta Alcide De Gasperi – Bacoli .
    Orario: Chiusura settimanale: Lunedì; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico di Pompei – Villa Arianna
    Località Varano – Castellammare di Stabia .
    Orario: Lunedì-Domenica: Aprile-Ottobre 8.30-19.30; Novembre-Marzo 8.30-17.00; Orario biglietteria: Aprile-Ottobre 8.30-18.00; Novembre-Marzo 8.30-15.30; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico di Pompei – Villa San Marco
    via passeggiata archeologica – Castellammare di Stabia .
    Orario: Lunedì-Domenica: Aprile-Ottobre 8.30-19.30; Novembre-Marzo 8.30-17.00; Orario biglietteria: Aprile-Ottobre 8.30-18.00; Novembre-Marzo 8.30-15.30; Prenotazione: Nessuna
  • Museo archeologico di Pithecusae – Villa Arbusto
    Corso Angelo Rizzoli, 210 – Lacco Ameno .
    Orario: Dal martedì alla domenica dalle 9 alle 17 Ingresso gratuito ogni prima domenica del mese. Chiusura settimanale: Lunedì; Prenotazione: Nessuna
  • Percorso archeologico del Rione Terra
    Rione Terra – Pozzuoli .
    Orario: È possibile visitare il sito nei giorni di sabato, domenica e festivi con ingresso ogni ora dalle 9 alle 12 e dalle 13:30 alle 16:30; Prenotazione: Obbligatoria
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Anfiteatro Flavio e Tempio di Serapide
    via Serapide – Pozzuoli .
    Orario: Lunedì, Mercoledì-Domenica 9.00- un’ora prima del tramonto Chiusura settimanale: Martedì; Prenotazione: Nessuna

Musei gratis in provincia di Napoli

  • Museo della Biodiversità – CITES
    via Dei Sepolcri, 15 – Gragnano .
    Orario: visite su appuntamento per info: – Catello Filosa 0818795630 – Giovanni Calogero 0818716592 – 3897977502; Prenotazione: NessunaGrotta Azzurra

    via grotta Azzurra – Anacapri .
    Orario: Lunedì-Domenica 9.00-tramonto; Orario biglietteria: Lunedì-Domenica 9.00-tramonto; Prenotazione: Nessuna
  • Certosa di San Giacomo
    via Certosa – Capri .
    Orario: Giugno-Luglio: Martedì-Giovedì 10.00-17.00; Venerdì-Domenica 10.00-18.00 Chiusura settimanale: Lunedì ; Orario biglietteria: Martedì-Giovedì 10.00-16.30; Venerdì-Domenica 10.00-17.30; Prenotazione: Nessuna
  • Villa Jovis
    via Tiberio – Capri .
    Orario: Lunedì-Domenica 10.00-19.00; Orario biglietteria: 10.00-18.15; Prenotazione: Nessuna; Temporanemente chiuso (01/01/2018-28/02/2018) Per carenza di personale

Per ulteriori informazioni sui musei napoletani, dei siti archeologici, delle ville e dei parchi a cui è possibile accedere gratuitamente ogni prima domenica del mese puoi consultare il sito del Ministero dei Beni culturali.

Leggi anche:

Domenica, Musei Gratis aperti a Salerno – 1 Marzo 2020 AGGIORNATO

ATTENZIONE – Domenica 1° marzo 2020 sarà sospesa l’iniziativa del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che prevede in tutta Italia l’ingresso gratuito nei musei, parchi archeologici e altri luoghi della cultura dello Stato ogni prima domenica del mese. (Comunicato stampa Ministero)
——————-

Nella provincia di Salerno sono numerosi i luoghi ricchi di interesse storico e artistico da poter visitare gratuitamente ogni prima domenica del mese.

Anche in provincia sono numerosi i musei e i parchi archeologici aperti al pubblico la prima domenica del mese.

Consigliamo,comunque, di contattare sempre il museo o luogo culturale prima di recarsi sul posto. Orari ed Aperture straordinarie potrebbero cambiare senza preavviso.

Quando sono attive le domeniche con ingresso gratuito sono questi, generalmente, i musei ed i parchi archeologici della provincia di Salerno che danno la possibilità di entrare gratis per visitare nostre e reperti.

  • Altre informazioni in tempo reale su iovadoalmuseo.beniculturali.it/

Musei Gratis nella città di Salerno

  • Complesso monumentale San Pietro a Corte – ipogeo e Chiesa S.Anna
    Largo Antica Corte – Salerno.
    Orario: Martedì-Domenica 9.30-18.30 Chiusura settimanale: Lunedì; Prenotazione: Nessuna

Parco Archeologico di Paestum con ingresso gratuito

  • Parco Archeologico di Paestum – Museo archeologico nazionale
    via Magna Grecia, 919 – Capaccio.
    Orario: Lunedì-Domenica 8.30–19.30; il 1° e il 3° Lunedì del mese 8.30-13.40; Orario biglietteria: 8.30-18.50; il 1° e il 3° Lunedì del mese 8.30-13.00; Prenotazione: Nessuna
  • Parco Archeologico di Paestum – Area archeologica di Paestum
    via Magna Graecia, 917 – Capaccio.
    Orario: Lunedì-Domenica 8.30-19.30; dopo il tramonto rimarranno aperti solo i percorsi illuminati; Orario biglietteria: 8.30-18.50; Prenotazione: Facoltativa (Telefono: +39 0828 811023)

Parchi Archeologici con ingresso gratuito in provincia di Salerno

  • Museo archeologico nazionale di Eboli e della media valle del Sele
    piazza San Francesco, 1 – Eboli.
    Orario: Lunedì-Venerdì 8.30-16.00 Chiusura settimanale: Sabato e Domenica; Orario biglietteria: 8.30-15.30; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico di Elea-Velia
    via Velia – Ascea.
    Orario: Lunedì, Mercoledì-Domenica 9.00-un’ora prima del tramonto Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: 9.00-due ore prima del tramonto; Prenotazione: Nessuna; Temporanemente chiuso (Inesistente)
  • Area archeologica di Minori
    via Capo di Piazza, 28 – Minori.
    Orario: Lunedì-Sabato 8.00-19.00; Domenica e festivi 8.00-14.00 Chiusura settimanale: ; Prenotazione: Nessuna
  • Museo archeologico di Atena Lucana
    Via S. Maria – Atena Lucana.
    Orario: visitabile su richiesta dal martedì alla domenica ore 9.00-14.00; Telefono: 0975.76001; Prenotazione: Nessuna
  • Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno
    via Cavour (Palazzo Capua), 7 – Sarno.
    Orario: Martedì-Domenica 9.00-19.00 Chiusura settimanale: Lunedì; Orario biglietteria: 9.00-18.30; Prenotazione: Nessuna
  • Museo archeologico nazionale di Volcei “Marcello Gigante” di Buccino
    piazza Municipio, 1 – Buccino.
    Orario: Martedì-Domenica 9.00-13.00/15.00-19.00 Chiusura settimanale: Lunedì; Prenotazione: Nessuna
  • Museo archeologico nazionale di Pontecagnano
    via Lucania – Pontecagnano Faiano.
    Orario: Martedì-Domenica 9.00-19.30 Chiusura settimanale: Lunedì; Orario biglietteria: 9.00-19.00; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico urbano dell’antica Volcei
    Centro Storico – Buccino.
    Orario: liberamente accessibile ; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico urbano dell’antica Picentia
    via Stadio – Pontecagnano Faiano.
    Orario: Lunedì-Domenica 9.00-17.00; Prenotazione: Nessuna
  • Teatro ellenistico-romano di Sarno
    Via Foce – Sarno.
    Orario: aperto dal lunedì al venerdì in orario antimeridianio, sabato, domenica e festivi aperto su richiesta; Prenotazione: Nessuna

Musei Gratis in provincia di Salerno

  • Certosa di San Lorenzo
    viale Certosa – Padula.
    Orario: Mercoledì-Lunedì 9.00-19.30 Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: 9.00-19.00; Prenotazione: Nessuna
  • Cappella San Giuseppe
    via Jacopo Sannazzaro – Sala Consilina.
    Orario: su prenotazione; Prenotazione: Obbligatoria
  • Museo degli antichi saperi
    via Roma – Buonabitacolo.
    Orario: su prenotazione
  • Lapidario Dianense del Museo Diocesano di Teggiano via Rampa Sant’Angelo – Teggiano.
    Orario: Dal Martedì alla Domenica, ore 10-13 / 15-18 (16-19 estivo) Chiusura settimanale: Lunedì
  • Museo diocesano “San Pietro”
    Via San Pietro, 1 – Teggiano.
    Orario: invernale (novembre – marzo): 10.00-13.00, 15.00-18.00; estivo (aprile – ottobre): 10.00-13.00, 16.00-19.00; Prenotazione: Nessuna
  • MU.VI. – Museo virtuale di Caselle in Pittari
    Strada Provinciale 16 – Caselle in Pittari.
    Orario: dal Martedì alla Domenica 9.30 – 13.30 / 16.30 – 19.30 Chiusura settimanale: Lunedì; Prenotazione: Nessuna
  • Museo civico “Insteia Polla”, Rassegna permanente delle antiche vestiture pollesi
    Via Santa Maria La Scala – Polla.
    Orario: da lunedì al sabato 9.30 – 13.30. Pomeridiano su prenotazione. Aperto la prima domenica del mese Chiusura settimanale: Domenica; Prenotazione: Nessuna

Leggi anche

Domenica,Musei Gratis aperti ad Avellino – 1 marzo 2020 AGGIORNATO

ATTENZIONE – Domenica 1° marzo 2020 sarà sospesa l’iniziativa del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che prevede in tutta Italia l’ingresso gratuito nei musei, parchi archeologici e altri luoghi della cultura dello Stato ogni prima domenica del mese. (Comunicato stampa Ministero)

Nella provincia di Avellino sono diversi i luoghi di interesse storico e artistico da poter visitare gratuitamente ogni prima domenica del mese.

In provincia di Avellino meritano una segnalazione: il Museo archeologico di Bisaccia, il Museo civico di Summonte, l’area archeologica del Tempio italico di Casalbore, l’Antiquarium di Mercogliano, il Museo archeologico di Taurasi, l’area archeologica di Conza della Campania, il Museo del Palazzo della Dogana dei Grani di Atripalda, il Museo di San Francesco a Folloni a Montella e il Parco Archeologico dell’antica Aeclanum a Mirabella.

Consigliamo,comunque, di contattare sempre il museo o luogo culturale prima di recarsi sul posto.

Quando sono attive le domeniche con ingresso gratuito sono questi, generalmente, i musei ed i parchi archeologici della provincia di Avellino che danno la possibilità di entrare gratis per visitare nostre e reperti.

Musei gratis in provincia di Avellino

  • Museo di San Francesco a Folloni (MiBACT)
    via S. Francesco – Montella
    Orario: Lunedì, Mercoledì-Domenica 9.00-13.00 Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: 9.00-12.30; Prenotazione: Nessuna
  • Parco archeologico dell’antica Aeclanum (MiBACT)
    Via Nazionale delle Puglie – Mirabella Eclano
    Orario: Lunedì-Sabato 9.00-18.30 Domenica e festivi 9.00-13.30; Prenotazione: Nessuna
  • Area archeologica del Tempio Italico di Casalbore (MiBACT)
    Località Macchia Porcara – Casalbore
    Orario: visitabile su richiesta prenotando al numero +39 089 224266; Prenotazione: Obbligatoria (Telefono: +39 089 224266)
  • Museo civico archeologico di Bisaccia (Comune)
    Corso Romuleo snc (Castello Ducale) – Bisaccia
    Orario: lunedì dalle 17.00 alle 19.00; gli altri giorni dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00; Prenotazione: Nessuna
  • Museo civico di Summonte (Non disponibile)
    Via Castello snc – Summonte
    Orario: Prenotazione: Nessuna
  • Museo archeologico di Taurasi (Non disponibile)
    Via del Convento, 1 – Taurasi
    Orario: Apertura su prenotazione: Telefono: 082774004 (Comune) / 3336064386; Prenotazione: Nessuna
  • Area archeologica di Conza (MiBACT)
    Conza in Campania – Conza della Campania
    Orario: visitabile su richiesta prenotando al +39 349 3583469, +39 0827 39399 (Pro Loco “Compsa”) +39 0827 39013 (Comune); Prenotazione: Obbligatoria (Telefono: +39 349 3583469, +39 0827 39399 (Pro Loco “Compsa”) +39 0827 39013 (Comune)
  • Museo del Palazzo della Dogana dei Grani (MiBACT)
    piazza Umberto – Atripalda
    Orario: Lunedì-Venerdì 9.00-18.30; la prima domenica del mese 9.00-13.00 Chiusura settimanale: Sabato, Domenica e festivi; la prima domenica del mese; Orario biglietteria: 9.30-18.00; Prenotazione: Nessuna

Per ulteriori informazioni sui musei avellinesi, dei siti archeologici, delle ville e dei parchi a cui è possibile accedere gratuitamente ogni prima domenica del mese puoi consultare il sito web del Ministero dei Beni culturali.

Leggi anche

Ferragosto: i Musei Aperti in Campania.

A Ferragosto, non ami il mare e cerchi una buona idea per trascorrere una giornata di svago culturale ?

Pensa ad una full immersion nella storia, nell’arte e nella cultura, scegliendo tra le decine di luoghi in Campania che aderiscono all’iniziativa promossa dal Ministero per i Beni Culturali per valorizzare  l’enorme patrimonio culturale italiano

Anche nel 2017, nel giorno di Ferragosto, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali aprirà ai visitatori il suo ricco patrimonio di musei, gallerie, monumenti, palazzi, ville, castelli, templi, parchi, giardini, aree e siti archeologici, necropoli e scavi.

Molti dei luoghi d’arte coinvolti, inoltre, animeranno il programma della giornata con eventi, concerti, mostre tematiche e suggestivi percorsi guidati.

Sarà un’opportunità privilegiata per trascorrere un Ferragosto davvero speciale alla riscoperta della ricchezza culturale del nostro Paese.

Per informazioni su orari di apertura è attivo un call center nazionale che risponde al numero verde 800991199, gratuito per chiamate da telefonia fissa effettuate dal territorio italiano.

Il servizio è accessibile tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:45.

In Campania sono decine le opportunità per vivere una giornata all’insegna della cultura e della conoscenza delle proprie origini.

Tra i luoghi più importanti da visitare La reggia di Caserta, il Museo di Capodimonte e castel Sant’Elmo a Napoli, I templi ed il Museo di Paestum, il Teatro Romano a Benevento.

Dogana dei GraniAtripaldaAV9.00 – 13.00 / 16.00 – 19.30
Ex Carcere BorbonicoAvellinoAV9.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00
Parco Archeologico di AeclanumMirabella EclanoAV9.00 – 19.00
Museo di San Francesco a FolloniMontellaAV9.00 – 13.00
Area Archeologica del Teatro RomanoBeneventoBNdalle 9.00 del 15 agosto alle 1.00 del 16 agosto
Ex Convento di San FeliceBeneventoBN9.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00
Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino e della Torre antistante al CastelloMontesarchioBN9.00 – 22.30
Museo e Antiquarium “Antica Telesia”San Salvatore TelesinoBN8.00 – 20.00
Museo Archeologico dell’antica Allifae – Anfiteatro, Mausoleo degli Acilii, Foro RomanoAlifeCE8.00 – 23.00
Palazzo Reale (Reggia di Caserta)CasertaCE8.30 – 19.30 chiusura biglietteria ore 18.30
Museo Archeologico dell’antica CalatiaMaddaloniCE8.30 – 23.00
Museo Archeologico dell’Antica CapuaSanta Maria Capua VetereCE9.00 – 19.00
MitreoSanta Maria Capua VetereCE9.00 – un ora prima del tramonto
AnfiteatroSanta Maria Capua VetereCE9.00 – un ora prima del tramonto
Teatro Romano e sala espositivaSessa AuruncaCE8.00 – 14.00
Museo Archeologico dell’Agro AtellanoSuccivoCE8.30 – 23.00
Museo ArcheologicoTeanoCE8.30 – 19.30
Teatro Romano di Teanum SidicinumTeanoCE10.30 – 18.00
Certosa di San GiacomoCapriNA8.30 – 14.00
Parco e Tomba di VirgilioNapoliNA9.00 – 14.00
Bosco di CapodimonteNapoliNA9.00 – un ora prima del tramonto
Certosa e Museo di San MartinoNapoliNA8.30 – 19.30 / 16 Agosto chiuso
Museo PignatelliNapoliNA8.30 – 14.00
Museo di CapodimonteNapoliNA8.30 – 14.00 / 16 Agosto chiuso
Castel di Sant’ElmoNapoliNA8.30 – 19.30
Museo Duca di Martina e Villa FloridianaNapoliNA8.30 – 14.00
Villa FloridianaNapoliNA8.30 – 19.00
Area Archeologica di VeliaAsceaSA8.15 – 23.00
Museo Archeologico Nazionale di PaestumCapaccioSA8.30 – 22.40
Area Archeologica di PaestumCapaccioSA8.30 – 19.30 chiusura biglietteria ore 18.30
Museo Archeologico Nazionale di EboliEboliSA7.30 – 13.30
Antiquarium ed Area ArcheologicaMinoriSA8.00 – 19.30
Certosa di San LorenzoPadulaSA9.00 – 19.30 ultimo ingresso ore 19.00
Museo Archeologico NazionalePontecagnanoSA9.00 – 19.00
Area Archeologica del Teatro Ellenistico Romano e della Necropoli MonumentaleNocera SuperioreSA8.30 – 13.30
Museo Diocesano San MatteoSalernoSA9.30 – 20.30
Museo Archeologico di SarnoSarnoSA9.00 – 22.00

Festa della Donna: Musei Gratis in Campania

Nella giornata in cui si celebra la festa della donna, tutti i musei statali, le aree archeologiche ed i monumenti saranno accessibili gratuitamente alle donne.

Da quest’anno i musei statali saranno gratuiti per le donne ogni 8 marzo“. A dare l’annuncio nei giorni scorsi il ministro Franceschini attraverso una nota del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Secondo quanto diffuso dal ministero, Franceschini ha invitato i direttori dei musei a organizzare visite, eventi e manifestazioni a tema nei luoghi della cultura statali per sottolineare il rilievo di questa giornata dedicata ai diritti delle donne.

L’iniziativa dedicata al gentil sesso fa il paio con le aperture gratuite di musei, volute sempre da Franceschini, ogni prima domenica del mese.

Per il mese di marzo, dunque, si prospetta una doppia occasione a distanza ravvicinata per poter fruire dei tanti beni culturali di cui è ricco il Paese.

Accanto all’iniziativa della prima domenica del mese con l’ingresso gratuito nei musei, anche Martedì 8 marzo, per tutte le donne ci sarà la possibilità di trascorrere una giornata all’insegna dell’arte e della cultura.

Oltre a quelli statali, in diverse città italiane molte amministrazioni locali hanno deciso di aderire all’iniziativa promossa dal Ministero per l’8 marzo, garantendo l’ingresso gratuito anche nei musei civici.

In Campania sono numerosi i musei che aderiscono all’iniziativa, non tante le manifestazioni organizzate ad hoc

Ecco comunque l’elenco completo degli eventi organizzati nella regione Campania. (Fonte Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo)

Avellino

  • La figura della donna nella Cultura di Oliveto Cairano: la principessa di Bisaccia
    Bisaccia, Museo civico archeologico di Bisaccia
    Visita guidata – Il 08 marzo 2016 Orario: Dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 19.00

In occasione della Festa della donna, il Museo Civico Archeologico di Bisaccia aderisce all’iniziativa del MiBACT offrendo l’ingresso gratuito a tutte le donne con visita guidata tematica su: “La figura della donna nella Cultura di Oliveto Cairano: la principessa di Bisaccia.

  • Avellino, Archivio di Stato di Avellino
    Mostra – Dall’ 08 marzo 2016 al 23 aprile 2016 Orario: Lunedì – Venerdì 9.00-18.00 Sabato 9.00-13.0

In occasione della Giornata internazionale della donna 2016 l’Archivio di Stato di Avellino – organizza la mostra documentario-fotografica “Storie di donne irpine … secc. XVIII – XX”, che si inaugurerà martedì 8 marzo 2016, alle ore 10.30, in via Verdi, presso la sede nel complesso monumentale dell’ex Carcere Borbonico. Sottolineare questa giornata con il recupero della memoria storica attraverso testimonianze documentarie non risponde ad esigenze meramente celebrative.

Il tema scelto è quello del “mutamento”: come un fiume carsico, nascosto, il cambiamento di certi riti, di certi costumi, l’uso di una nuova libertà di scelta in tanti settori (lavoro, professione, passione politica e civile) comporta nel lungo periodo plurisecolare un abbandono del ruolo femminile tradizionale anche in Irpinia.

Si propone quindi all’attenzione del pubblico una selezione di fonti documentarie che sfida condizioni e fatti solo apparentemente superati.

Dagli antichi documenti, come la sontuosa pergamena sottoscritta da una contessa o i contratti matrimoniali contenuti nel ricco fondo dei “Protocolli notarili”, fino alla documentazione più recente, dedicata alla prima serial killer italiana, Leonarda Cianciulli – nota alle cronache come la “saponificatrice di Correggio” – una vivace carrellata ci guida tra storie di madri, di maestre, di alunne, di criminali e di vittime.

Completa ed arricchisce la mostra documentaria una esposizione di fotografie attinte dalla fototeca digitale dell’Istituto “Scatti di memoria”, che sottolineano i diversi aspetti del mondo femminile, dalla famiglia al tempo libero, dal ritratto all’impegno scolastico, dalla passeggiata con le amiche alla lettura amena di un giornale.

Caserta

  • “Letture di donna” Caserta, Archivio di Stato di Caserta
    08 marzo 2016 Orario: 10,30/12,00

L’Archivio di Stato di Caserta, in collaborazione con Fabbrica Wojtyla e Spazio Donna Onlus, organizza un incontro di letture aperte a testi dedicati alla donna e al suo faticoso percorso di recupero di dignità nel tempo.

Ai testi teatrali sul tema femminile tratti dal “ Monodialoghi ”di Patrizio Ranieri Ciu, recitati negli spazi dell’Archivio da giovani artisti del “Laboratorio Traduzioni &Tradizione della Città di Caserta”, potranno alternarsi le letture di documenti di fondi archivistici patrimonio dell’Archivio di Stato, da parte di studenti e singoli cittadini del pubblico che vogliono contribuire alla particolare ricorrenza della giornata. La circostanza offrirà, inoltre, l’opportunità di visionare i pannelli della mostra documentale “Le Fate ignoranti “ che presenta un excursus sul difficoltoso processo di alfabetizzazione delle donne a ridosso del periodo postunitario.

L’evento sigla l’avvio dell’intesa tra l’Archivio di Stato di Caserta ed il progetto culturale europeo “Tradizione e Tradizione” sostenuto dalla Regione Campania che si farà promotore in prossime occasioni pubbliche di diffusione del patrimonio documentario dell’Archivio di Stato e del sostegno al passaggio della sede nella Reggia di Caserta.

Napoli

  • Donne regine al Museo di Capodimonte
    Napoli, Museo di Capodimonte
    Visita guidata – Il 08 marzo 2016 Orario: Visite guidate: ore 11.00 e 16.00 Concerto ore 17.00
    Martedì 8 marzo al Museo di Capodimonte festeggeremo tutte le donne.
la storia delle donne che hanno reso celebre la Reggia, da Elisabetta Farnese a Carolina Murat, e alle 17.00 ascolteremo il concerto di musiche barocche dell’ensemble tutto al femminile Musico Spirto.
 
Scopriremo la figura di Elisabetta Farnese, ultima discendente della prestigiosa famiglia che nel Cinquecento rivestì un ruolo fondamentale in Europa e dalla quale Carlo di Borbone ereditò la preziosa collezione che ha dato origine al nostro museo.
 
Nell’Appartamento reale incontreremo le personalità di Maria Amalia di Sassonia, moglie del futuro re di Spagna Carlo III, alla quale si deve l’amore del sovrano per la porcellana, e Maria Carolina d’Austria, energica moglie di Ferdinando IV di Borbone e sorella della regina Maria Antonietta di Francia.
Negli ambienti dedicati al decennio francese, infine, conoscereremo Carolina Banaparte, che insieme al marito Gioacchino Murat si dedicò alla risistemazione urbanistica della città e agli arricchimenti degli arredi dei Siti Reali.
Il gruppo Musico Spirto, interamente femminile e composto dai soprani Roberta Andalò e Sabrina Santoro, dalla clavicembalista Maria Rosaria Marchi e dalla violoncellista Manuela Albano, si è dedicato con particolare attenzione al repertorio di duetti per voci pari con accompagnamento.
Il programma è dedicato alle autorevoli testimonianze di mottetti sacri e duetti profani a due voci pari con accompagnamento di basso continuo.
Il percorso musicale, impreziosito dal dialogo spirituale di voci femminili, propone brani di Monteverdi, Frescobaldi, Carissimi, Charpentier, Couperin, Dering, d’India, Rousseau, Bononcini.
 
Gli approfondimenti, a cura dell’Ufficio Accoglienza e Valorizzazione, si svolgeranno alle ore 11.30 e 16:00
Per partecipare alla visita è necessario prenotarsi alla mail:
mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it
Per info: 081 7499130 (10-13; 15-18)

Salerno

  • Itinerario fra i reperti del Museo Archeologico di Salerno
    Salerno, Museo archeologico provinciale di Salerno
    Visita guidata – Il 08 marzo 2016 Orario: dalle ore 9.30 alle ore 19.00

Speciale itinerario fra i reperti del Museo Archeologico di Salerno, tutto incentrato sull’incantevole mondo femminile. Fra gioielli ed accessori, vi guideremo in antichi contesti per riscoprire l’essere donna in tempi ormai lontani. Per questo giorno speciale l’ingresso al Museo sarà gratuito a tutte le donne. Dopo la visita sarà offerto un momento di meritato relax con aperitivo ed un gradito omaggio.

Costo della visita guidata € 3,00 a persona Prenotazione obbligatoria allo 089 231135 O contattando via sms/whatsapp 3277559783 Ideazione e organizzazione Fonderie Culturali

  • “She….note di donne note” – MITI FEMMINILI DELLA MUSICA INTERNAZIONALE
    Capaccio, Parco Archeologico di Paestum – Museo archeologico
    Concerto – Il 08 marzo 2016 Orario: ore 17:30

L’ACCADEMIA MAGNA GRAECIA in collaborazione con il PARCO ARCHEOLOGICO di PAESTUM  presenta “She…note di donne note” CONCERTO MITI FEMMINILI DELLA MUSICA INTERNAZIONALE “In un vecchio baule impolverato ho trovato foto e vecchi dischi in vinile….c’erano tante note e note donne…quelle di Marlene Dietrich o di Edith Piaf, di Whitney Houston e di Liza Minelli, di Mina, di Mia Martini ,di Fiorella Mannoia, di Barbra Streisand, Dalida, Maria Callas e di tante altre che sono diventate “ infinito”…” Sarah Falanga

In scena, diretta dall’autrice, attrice e regista SARAH FALANGA, la Compagnia Stabile dell’ACCADEMIA MAGNA GRAECIA di Paestum.

Appuntamento al Museo Archeologico Nazionale di Paestum il giorno 8 Marzo 2016, ore 17:30

COSTO DEL BIGLIETTO: 9 euro (Spettacolo) + 4 euro (Ingresso e visita al Museo- GRATUITO PER LE DONNE)