Archivi tag: Ristoranti domenica Avellino

Pranzo della domenica ad Avellino? I ristoranti e gli agriturismi da non perdere in Irpinia.

Che sia la cucina della mamma, della nonna, della moglie o della suocera poco importa, ciò che conta è radunarsi intorno al desco per respirare il calore di casa meglio se in un giorno di festa. Sempre più spesso, però, anche per sollevare le donne di casa dal lavoro domestico domenicale, il gruppo di famiglia opta per soluzioni “esterne”, scegliendo un buon ristorante per trascorrere il pranzo della domenica ad Avellino.

Pranzo in Agriturismo in provincia di Avellino

Se sei in cerca di un ristorante o di un agriturismo per andare a colpo sicuro e non incorrere in brutte sorprese, ecco un piccolo vademecum su dove prenotare il pranzo della domenica in provincia di Avellino.

Agriturismo Ricciardelli a Contrada

Una veduta dall’alto dell’Agriturismo Ricciardelli a Contrada Avellino

Cerchi un agriturismo in Irpinia per il tuo pranzo della domenica? A pochi passi dal capoluogo, nel comune di Contrada, si staglia tra le colline rigogliose l’Azienda Agrituristica Ricciardelli.

L’Agriturismo dell’avvocato Paolo Ricciardelli è un ambiente ideale per soddisfare un bisogno tanto diffuso quanto difficile da realizzare, presi dal trantran quotidiano: quello di toccare la natura con mano oppure di assaporare i prodotti del territorio, protagonisti indiscussi di una cucina salutare e che vanta antiche origini.

Ogni domenica all’agriturismo Ricciardelli viene servito in tavola un pranzo un menù a prezzo fisso generalmente cosi composto:

  • Antipasto con numerose portate (generalmente Bruschette al pomodoro, Melanzane grigliate, Ricotta, Capicollo, Polenta e cotechino, Rape e Patate, Involtino di melanzane, Fritturina con zucchine alla julienne e zeppoline.)
  • Due primi
  • Un Secondo Piatto composto da un Misto alla brace con contorno di patatine fritte ed insalata
  • Dolce

Costo 25 € a persona, bevande escluse. Disponibile un menù bambini a 18 €

(N.B. Nel costo è compreso il parcheggio gratuito per l’auto, l’accesso alle aree verdi, al parco giochi per bambini, al piccolo zoo ed ai campetti di calcetto. D’estate, non è compresa la piscina che nel fine settimana è riservata agli ospiti dell’azienda)

L’Azienda Agrituristica Ricciardelli è ubicata a 550 m sul livello del mare tra colline boscose e paesaggi stupendi a pochi chilometri da Avellino e a soli 23 Km da Salerno. Napoli e Caserta distano invece circa 50 Km.

  • Indirizzo Via Pastenate 3 Contrada Telefono 0825 674371

Il Mulino della Signora

Il Mulino della Signora

Per chi ama la natura e le gite domenicali fuori porta, c’è un nome che non può restare inesplorato.

Il Mulino della Signora, a Sturno, è uno di quei posti ricchi di fascino e di storia. Già dal nome, acquisito dal toponimo della località in cui si trova, l’agriturismo promette accoglienza e fantasia.

Che sono i punti di forza di questa luxury country house in provincia di Avellino, dove il pranzo della domenica è un’esperienza sensoriale e naturale davvero unica.

In tavola, i migliori piatti della tradizione locale, realizzati con prodotti a km 0.

Dai vegetali che arricchiscono di colore e sapore ogni piatto alle splendide carni insaporite da quello che è il fiore all’occhiello della casa: l’olio extravergine di oliva, il Ravece e il Papaloia, oro giallo pluripremiato dal sapore intenso che restituisce al gusto quella che è l’essenza di questa terra.

Il Mulino della Signora Contrada Sterparo, 83055 Sturno (Av) A pochi minuti dall’uscita del casello Grottaminarda sull’autostrada Napoli Bari.

Per informazioni e prenotazioni Telefono: 0825 437207

Leggi Anche:

Gli 8 piatti de Il Mulino della Signora che fanno sognare.

In questo spicchio di Irpinia, nell’angolo della Campania che strizza l’occhio alla Puglia, la ristorazione non è una questione commerciale: è un elemento culturale, è il “genius loci” che sfida le narici e le papille gustative.

Il Mulino della Signora, luxury country house situata a Sturno, in provincia di Avellino, è uno scrigno della natura che offre, a chi la visita, un prezioso bouquet di profumi e sapori, di colori e calore.

Resistere all’accoglienza del Mulino e del suo patron Gianfranco Testa, del quale ancora non è chiaro se sia stata la campagna a prestarlo alla medicina o viceversa, è esercizio inutile.

Il Menù de Il Mulino della Signora

Raccontarlo può essere semplice, ma è solo verificando che si scopre quanta soddisfazione possa dare l’assaggio di un piatto in grado di restituire non solo le abilità di chi lo prepara, in questo caso lo chef Antonio Guacci, ma soprattutto il suo legame con il contesto che lo esprime.

Si dice che chi ben comincia sia a metà dell’opera. Qui l’opera, pur essendo appena all’inizio, già lascia intuire il suo gran finale in crescendo.

Premessa deontologicamente doverosa: la lettura di quanto segue provoca dipendenza e stimola la fame. Astenersi se non ci si vuol lasciare travolgere dal caleidoscopico mondo del gusto targato Il Mulino della Signora.

Gli antipasti

Ma cosa c’è di tanto attraente nel menù del ristorante de il Mulino della Signora? Iniziamo:

C’eravamo tanto amati

il Baccalà
  • Baccalà, crema di peperoni rossi, Peperoncini di fiume e sedano croccante.

Miseria e nobiltà

La Zucchina
  • La Zucchina in 3 consistenze diverse: alla parmigiana, alla scapece e alla crema.

I primi piatti

I primi sono la portata che, più di ogni altra, mette alla prova chi li propone. Ci sarà un motivo se la pasta è nell’iconografia internazionale associata all’Italia! Fare la differenza in questo campo non è semplice. Ma al Mulino evidentemente piace vincere facile.

E così, le esperienze sensoriali lasciano a bocca aperta. Qualche suggerimento per andare sul scuro?

Quo Vado

Gnocchi di Patate
  • Gnocchi di patate, capperi, olive e baccalà, con panure al prezzemolo e menta.

Ricette d’amore

Il Raviolo
  • Raviolo ripieno di parmigiana di melanzane, salsa, cacio e pepe e pomodori secchi.

I secondi piatti

La conferma di come si faccia a trattenere in tavola anche le forchette più esigenti, arriva dalla scelta del secondo.

Varietà deve sempre far rima con qualità. Che come sovente accade in terra d’Irpinia non può mancare in un menù che abbia voglia di sedurre.

C’era una volta il west


La Tagliata
  • La Tagliata di vitello con verdure di stagione.

La Tenerezza

Il Pollo
  • Pollo ripieno di mozzarella di bufala e scarola, capperi in fiore e bietola.

I dolci

Lasciarsi prendere per la gola e non rinunciare alle dolcezze della casa è la degna conclusione quando ci si accomoda ai tavoli del Mulino e ci si lascia guidare dai suggerimenti esperti del maitre di sala, Lucio Cammisa.

Scegliere tra stuzzicanti proposte è un po’ come sottoporsi ad una roulette russa completamente scarica: si va sempre sul sicuro.

Il settimo sigillo

Ricotta e pere
  • La Ricotta e pere

Apoteosi Finale

La Cheesecake
  • Cheesecake con marmellata di pomodori e polvere di basilico

Per informazioni

  • Il Mulino della Signora: Contrada Sterparo, 83055 Sturno Telefono 0825 437207

Come Raggiungere il Mulino della Signora

Il Mulino della signora, agriturismo di lusso in provincia di Avellino

Automobile

  • Da Napoli: Autostrada A16 NAPOLI – BARI uscita casello di Grottaminarda.
  • Da Salerno: Raccordo autostradale Salerno – Avellino. Seguire le indicazioni per Autostrada Napoli – Bari A16 verso BARI.

Sturno si raggiunge facilmente prendendo l’autostrada A16 verso Bari ed uscendo a Grottaminarda.
Dopo il casello girare a sinistra. Alla prima rotonda, dopo circa 1 km, girare a sinistra direzione Sturno. Alla seconda rotonda, dopo circa 2 km, girare a destra e mantenere sempre la destra in direzione Sturno. Nel centro abitato seguire le indicazioni per Il Mulino della Signora Luxury Country House.

Leggi anche