Archivi tag: Ristoranti Napoli

Tra Trattorie e Ristoranti tipici in Campania, ecco dove mangiare bene i piatti della cucina campana.

La cucina in Campania, come in molte altre regioni italiane, rappresenta a pieno titolo una tipicità del territorio ed un elemento di grande appeal per i turisti, che tra musei, città d’arte e paesaggi mozzafiato dedicano una buona parte della loro permanenza alla degustazione dei piatti e dei prodotti tipici campani.

E così chi ama questi sapori, non può non andare alla ricerca dei migliori ristoranti tipici in Campania.

Ristoranti Tipici Napoli

Per chi ha gusti precisi e raffinati, tappa obbligatoria alla Trattoria Toledo, nel centro storico, dove la Genovese è un atto d’amore.

Tra gli altri piatti presenti nel menù, consigliamo lo scarpariello, la calamarata con calamaretti, gli ziti al ragù napoletano, gli spaghetti o le linguine con il pescato fresco. Tra i contorni, altre perle della cucina napoletana: zucchine alla scapece, parmigiana di melanzane, friarielli.

Una tappa obbligata va fatta anche alla Locanda del Grifo al rione San Lorenzo, dove gustare il tipico Scarpariello.

Un piatto semplice, di antichissima tradizione, cerato con prodotti sempli, tipici della Campania, inebriante nei profumi del Mediterraneo e musica per gli occhi e per il palato.

Tra gli altri piatti consigliati: paccheri con pomodorini del piennolo e gamberoni, gnocchi ai frutti di mare e paccheri con cozze e formaggio.

Ristoranti tipici e trattorie a Salerno e in Costiera Amalfitana

Tra le trattorie ed i ristoranti tipici di Salerno selezioniamo sicuramente Mamma Rosa, in via Pirro, che si propone con un ambiente accogliente e genuino. Tra le specialità è possibile gustare sia piatti di mare che di terra, in pieno stile salernitano. Tra i piatti da gustare gli Spaghettoni di Gragnano igp con broccoli saltati, filetto di baccalà, chips di baccalà, fonduta di pecorino romano dop con olio al prezzemolo aromatizzato con acqua di mare depurata. Da tenere in considerazione anche le Orecchiette con zucca, polpo verace verace, pecorino romano dop e grissini all’olio d’oliva con sesamo ed erbette aromatiche.

Tra i migliori ristoranti di Salerno, troviamo Il Gozzo , in via Largo Conservatorio Vecchio. Pesce crudo e rivisitato, ma anche pietanze di terra come parmigiana in barchetta e pesto, cavatelli con cremoso di patate, seppie e bottarga, gamberoni in guazzetto oltre al pescato del giorno.

Sempre a Salerno, alle spalle del Duomo, l’Hostaria il Brigante è uno scrigno di gusto dove poter mangiare le lasagne con ceci alla cafona ed il piatto forte del menù, la Sangiovannara, tipico primo piatto , da gustare in un ambiente raccolto e familiare, a due passi dal Duomo di Salerno.

Per finire, nel capoluogo salernitano, consigliamo, sulla strada che porta a Vietri Sul Mare il ristrorante stellato, Re Maurì con il menù gourmet dello chef Lorenzo Cuomo: Crema cotta, Fritto con Caviale e Toast con tartare, Uovo croccante, Baccalà e Provola Affumicata fresca Cubo di Genovese Napoletana con Pecorino e salsa al Taurasi. Minestra di Pasta mista con Fave e Cipollotto, Guanciale di Maialino nero, Capasanta e PecorinoRiso Carnaroli gran riserva ai Piselli, Seppioline e mantecato di Baccalà. Guancia di Vitello brasata con Fagioli misti, Spugnole e la sua Trippa, Soufflè alle Fragole e Lime con mantecato di Bufala al Pistacchio 

Sulla Costiera Amalfitana la punta di diamante è A’ Paranza di Atrani, dove i sapori del mare fanno festa.

“L’esclusività della materia prima permette la preparazione di piatti che colpiscono per l’essenzialità dei sapori, – come affermano sul sito – mai coperti o enfatizzati da condimenti non necessari. E’ la scelta dei clienti, ed è la scelta di Ristorante ‘A Paranza”. Dichiarazioni che non sono pubblicitarie, ma che davvero racchiudono il concetto di questo posto unico.

Sempre in costiera ottima l’offerta della trattoria “Il Ritrovo” di Positano che prepara una splendida zuppa saracena.

Se non ci credete, date uno sguardo e poi recatevi ad assaggiarla.

Più a Sud, sempre in provincia di Salerno, sull’altra costiera mirabile della Campania, a Marina di Camerota, nel Cilento, piatti di mare a volontà Alla vecchia Cascina.

Il pesce qui viene mostrato ancora vivo prima di prendere la strada della cucina e della tavola. Ottimo l’astice e le varianti tipiche della casa.

Ristoranti tipici ad Avellino

In provincia di Avellino l’enogastronomia è uno dei fiori all’occhiello dell’offerta turistica.

In città, si segnala il ristorante Martella nel centro storico, capace di abbinare ai sapori della tradizione locale, (pasta patate e provola, ravioli con il tartufo, lagane e ceni scarole e fagioli) ad abili varianti ed innovazioni.

Qui è possibile gustare la tipica Rape e patate irpina, fatta secondo la ricetta tradizionale

Al centro città, nei pressi del Tribunale, si segnala La Forchetta d’Oro. Da provare le tagliatelle con Funghi porcini e tartufo, dove si racchiudono i principali sapori dei boschi irpini.

Di altissimo livello l’offerta del Megaron di Paternopoli, sapori raffinati (Polpetta con tartufo nero su crema di pomodori essiccati al sole, Crostini con crema di broccoli invernali, alici e pomodori secchi Giardiniera dell’orto di Casa Megaron con olio evo Ravece, Crema di zucca con fagioli di Volturara, pomodori secchi, tartufo nero ed olio evo Ravece, Fusilloni con Broccoli Aprilatici, Carciofi e Pomodorini del Piennolo, Fave, Pecorino e Cipolla, Stracotto all’Aglianico con broccoletti) e decisi a carattere stagionale.

Noto ai buongustai, l’Oasis di Vallesaccarda, che grazie a piatti veramente gustosi (Vellutata di cicerchie al profumo di timo con prallina di prosciutto e finocchietto; Orzo, carciofi e tartufo; Castagne del prete, fagioli quarantini di Volturara, funghi e fave di cacao; Cipolla ramata di Montoro e caciocavallo podolico; Polentina di farina di granturco, broccoli, nocciole, bottarga di tonno, colatura di alici di Cetara e provola affumicata; candele spezzate con ragù all’antica e fonduta di caciocavallo; Ravioli di burrata ed erbette, manteca campana e tartufo nero di Bagnoli Irpino; Faraona porro e arancia, Maiale bianco su papaccelle all’aceto, arance e mosto cotto di aglianico) vanta una stella Michelin.

Leggi anche:

Ristoranti tipici a Caserta

Di particolare rilievo la cucina tipica offerta dai ristoranti del Borgo di Casertavecchia  alla La Torre dei Falchi, ristorante dove ci si può deliziare con baccalà, agnello laticauda,  pappardelle al cinghiale.

Minestra maritata e strangozzi al ragù di castrato sono due invece ottime portate del ristorante Gli Scacchi di Caserta, nella suggestiva cornice di Caserta Vecchia.

Ristoranti tipici a Benevento

A Benevento, vale la pena sostare da Nunzia, storico locale sannita per gustare un piatto di scarparielli, pasta simile alla chitarra e il cardo, pietanza natalizia della Campania, preparata in questo ristorante tutto l’anno.

I 10 migliori ristoranti di Napoli secondo Tripadvisor.

Discussa, controversa, criticata. Eppure, continua a essere la più gettonata guida on line, tappa quasi obbligata per chi è alla ricerca di un buon posto in cui mangiare o dormire.

Stiamo parlando naturalmente di Tripadvisor, il portale che accoglie le recensioni degli utenti e stila graduatorie di merito per bar, ristoranti, pasticcerie, alberghi, agriturismi e bed&breakfast rispetto al giudizio espresso da chi ha avuto modo di testarne i servigi.

Quanto ci sia di spontaneo e quanto di artefatto rimane in dubbio, ma il dato empirico incontrovertibile è che Tripadvisor continua a essere un importante riferimento per chi, magari per la prima volta in un luogo, cerca informazioni per trascorrere serate all’insegna del buon gusto e dell’accoglienza.

A Napoli sono 2644 i locali dedicati al food che hanno ottenuto almeno una recensione.

E, andando a leggere la classifica dei primi 10 ristoranti e pizzerie del capoluogo partenopeo secondo il giudizio degli utenti le sorprese non mancano.

Al primo posto, con 263 valutazioni eccellenti su un totale di 413 commenti lasciati on line dagli avventori, figura la vineria Spuzzulè, a due passi da via Toledo. Un luogo in cui sorseggiare ottimi vini accompagnati da tanti sfizi della cucina partenopea.

Sul secondo gradino del podio ecco Anonymous Trattoria Gourmet (con 145 valutazioni eccellenti su 369) premiata per la freschezza dei piatti (ottima la cucina di mare) e per le porzioni abbondanti!

Il regno della pizza fritta napoletana figura al terzo posto della migliore ristorazione partenopea: si tratta della Masardona in via Giulio Cesare Capaccio, che raccoglie ben 1473 giudizi eccellenti su 2181. Un’esperienza che in molti consigliano di fare!

Appena fuori dal podio si posiziona la pizzeria 400gradi di Ciro e Salvo Rapuano, in zona Montecalvario, che risulta essere una delle più gradite pizze partenopee, in grado di raccogliere 243 giudizi eccellenti su 444.

Al quinto posto, raccoglie consensi la Trattoria Don Vincenzo, in via San Biagio dei Librai, che precede il ristorante Un Pizzico di, in Via Manzoni,  e la Pizzeria Pavia al Pallonetto di Santa Lucia.

A chiudere la top ten dei migliori ristoranti di Napoli secondo il parere degli utenti di Tripadvisor il Decumano 31 a San Biagio dei Librai, in pieno centro storico, la Pizzeria Gourmet Insolito nei pressi del Museo Diocesano di Napoli e la Trattoria Da Papà in Via Nuova del Campo, nel quartiere Poggioreale.

Classifica aggiornata al 19 settembre 2018 (fonte Tripadvisor)

Al Bistrot del Ghe Kalè, brace e cucina a vista !

Il Ghe Kalè, con la sua caratteristica struttura, offre una doppia opportunità per gustare la propria cucina e godere dei suoi straordinari spazi.

Mentre al primo piano si sviluppa il ristorante con ricercati menù gourmet, il piano terra vede la presenza di un informale quanto elegante e accogliente Bistrot, un luogo perfetto per degustare tutta la cucina più tipica della tradizione gastronomica campana.

Il locale, che sorge accanto a una limonaia con la grande brace per serate estive live, si rivolge principalmente a un pubblico giovane e modaiolo, che però vuole tenere anche gli occhi ben aperti sui prezzi.

Un luogo ideale, quindi, per chi desidera mangiare bene, divertirsi in compagnia, godere di un trattamento economico contenuto e trovare in un unico posto tutte le componenti più importanti per trascorrere al meglio le proprie serate.

Complice anche un ampio spazio giardino con cucina e brace a vista, che offre circa 40 posti a sedere e tutto lo spettacolo di veder preparare i piatti scelti sotto i propri occhi.

Dalla materia prima alla mise en place, dunque, per una cena da ricordare sotto il cielo stellato.

Tante le possibili proposte e menù che variano in base alla stagionalità dei prodotti e alla loro disponibilità, per dare sempre il meglio al cliente, partendo dagli ingredienti.

Dagli antipasti di mare e di terra, ai primi di pesce e di carne, al pescato fresco cucinato live alla griglia alle carni selezionate sulla brace, per arrivare alla carta dei dolci che per la stagione estiva propone dessert freschi, con delicati semifreddi e gustose mousse.

Un menù che si presenta ricco di sapori e pieno di alternative per ogni gusto, affinché tutti possano sentirsi accontentati in ogni preferenza.

Ma il Bistrot del Ghe Kalè non è solo cene ricche e gustose.

Il locale è aperto anche per trascorrere un piacevole dopocena, tra un calice scelto dalla fornita carta dei vini del territorio e una portata di finger food dello chef, come pure si presta a essere location per eventi da ricordare e piccoli ricevimenti, con un locale interno che conta ben 50 posti oltre allo spazioso esterno attrezzato.

Il Ghe Kalè con il suo fresco e giovanile Bistrot è in via Tommaso Vitale, 35 a San Paolo Bel Sito (Napoli) a pochi metri da Nola.

  • Per informazioni e prenotazioni: 081 8242897.
  • Pagina Facebook Ghekale.
  • Orari di Apertura Martedì – Sabato dalle 19:30 alle 23:00. Domenica dalle 12:30 alle 15:30. Lunedì chiuso.

Menù del Bistro aggiornato al 1 Giugno 2017

DEGUSTAZIONE ANTIPASTO MARE DEL GHE’ KALE’
Polipetto alla Luciana – Fagioli e cozze – Parmigiana di alici – Totano e patate – Insalatina fredda di seppie Costo € 12,00

—§—

DEGUSTAZIONE ANTIPASTO TERRA DEL GHE’ KALE’
Parmigiana di melanzane – Involtino di zucchine – Flan patate e fave – Barchetta di melanzane – Bruschetta con peperoni grigliati Costo € 10,00

—§—

PRIMI PIATTI
Tradizione mediterranea Costo € 8,00 – Fantasia di pasta fresca al sapore di mare Costo € 8,00

—§—

SECONDI PIATTI MARE
Pescato del giorno alla brace Costo € 12,00 – Grigliata mista di mare con verdurine grigliate Costo € 18 – Fritturina di pesce Costo € 10,00

—§—

SECONDI PIATTI TERRA
L’angolo del macellaio: Entrecotte alla griglia contornata Costo € 12,00 – Arrosto marchigiano Costo € 16,00
Costata di maialino casertano Costo €  8,00 Verdurine alla griglia 5,00

—§—