Archivi tag: vacanze liguria

Vacanze in Liguria: tra turismo balneare e pittoreschi paesaggi.

Meta prediletta del turismo balneare, la Liguria offre anche tante opportunità di vacanze all’aria aperta, per gli amanti degli sport grazie alla presenza di parchi naturali, e soggiorni culturali per i numerosi borghi tra i più belli d’Italia.

Stretta tra mari e monti, la regione è compresa tra la Alpi Marittime a occidente e gli Appennini a oriente ed è bagnata dal Mar Ligure.

Meta turistica soprattutto nelle stagioni primaverili ed estive, ideali per poter svolgere escursioni sui caratteristici sentieri della costa e per ammirare borghi marinari e pittoresche realtà d’altri tempi. La costa ligure si estende per circa 300 chilometri, tra Riviera di Ponente e Riviera di Levante, ed è caratterizzata da scogliere e strapiombi con una vegetazione classica della macchia mediterranea.

Le migliori spiagge della Liguria tra Riviera di Ponente e di Levante

Annualmente la Liguria vanta un buon numero di comuni balneari insigniti dalla Bandiera Blu come Lavagna e Moneglia (Ge), Lerici (Sp), Sanremo, Santo Stefano al Mare, San Lorenzo al Mare, Albissola Marina, Albisola Superiore, Bergeggi, Celle Ligure, Spotorno, Varazze (Sv) e Savona stessa, solo per citarne qualcuna

Ma la Liguria è conosciuta anche per altre località dall’alto valore turistico: si pensi alla modaiola Portofino, a Santa Margherita Ligure e alla nota Sanremo.

Al centro della regione, Genova con il suo porto antico, il lungomare e il celeberrimo Acquario, il più grande d’Europa, su una superficie di 10.000 metri quadrati e 71 vasche che accolgono annualmente più di un milione di visitatori.

In Vacanza alle Cinque Terre

Vacanze in Liguria: tra turismo balneare e pittoreschi paesaggi.

Come non visitare poi il parco delle Cinque Terre (dichiarate dal 1997 Patrimonio Mondiale dell’Umanità): cinque borghi che sono Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore e rappresentano un territorio di straordinaria bellezza. Un’Area Marina Protetta e un Parco Nazionale ne tutelano l’assoluta unicità.

Vacanze nella natura in Liguria: tra sport e attività all’aria aperta

Paesaggi incontaminati, scorci incantevoli, grotte magiche e riserve, la Liguria vanta aree protette in cui la natura è protagonista indiscussa per tutti gli amanti delle vacanze ecologiche.

Tanti itinerari naturalistici attraverso il territorio tra cui ricordiamo:

  • il Parco Nazionale Cinque Terre, in cui svolgere attività all’aria aperta in ogni stagione dell’anno;
  • i Giardini botanici Hanbury sul promontorio della Mortola (Im), con il percorso di visita che comprende un itinerario di discesa (attraverso agavi, yucca, mausoleo moresco) e uno di salita (tra pinete, pergolati, foresta australiana, palmeto e banani);
  • la Riserva di Bergeggi (Sv), che comprende l’isola di Bergeggi e il tratto di costa prospiciente ricco di incantevoli grotte naturali;
  • il Parco regionale di Portofino, che domina il Golfo del Tigullio e regala splendidi panorami (tra gli edifici di interesse storico-artistico ricordiamo il complesso abbaziale benedettino di San Fruttuoso di Capodimonte e l’abbazia di San Gerolamo della Cervara);
  • il Parco naturale regionale di Portovenere, che comprende anche l’isola Palmaria, di Tinetto, di Tino e l’Area di Tutela Marina, nella parte occidentale del Golfo della Spezia.

Esperienza suggestiva, per capire la vita dei minatori e fare una gita “diversa”, la Miniera di Gambatesa in Val Graveglia, nell’immediato entroterra ligure, tra i più importanti esempi di sviluppo sostenibile: un moderno museo minerario realizzato in una miniera di manganese ancora in attività.

Cucina e piatti tipici della Liguria

Universalmente riconosciuto il pesto alla genovese. Ma la cucina ligure è ricca di piatti che ne evidenziano la tipicità: tra gli antipasti la panissa e i cuculi o il cappon magro sulla riviera, minestrone alla genovese o risotto con castagne e latte per i primi, budelline di vitellino e buridda ligure tra i secondi di terra o di mare. Particolarmente pregiati il formaggio di Santo Stefano d’Aveto e i vini tra cui i bianchi Sciacchetrà, Fermentino e Pigato e i rossi Ormeasco e Rossese.