fbpx
Archivio Senza categoria

Teatro Eliseo di Roma: ecco il programma

“Che viviamo in un difficile momento economico, è più che noto,  occorre quindi unire le forze di quanti agiscono nell’impresa teatrale”: così ha esordito col dire Massimo Monaci quale direttore artistico dell’Eliseo di Roma: il primo a presentare  la nuova stagione, che prenderà il via nell’ottobre prossimo.

A conferma della crisi che va attraversando la cultura per il mancato sostegno degli enti locali, Monaci ha tenuto a precisare che solo il Comune ha elargito 20.000 euro. La forza dell’antico teatro di Via Nazionale, è data non certo dalle istituzioni, ma dagli abbonati.

Tra le Compagnie più attese quelle di Leo Gullotta con ‘Sogno di una notte di mezza estate’ di Shakespeare; di Luca Zingaretti e Massimo De Francovich con ‘La torre d’avorio’ di Harwood; di Paolo Poli con ’Aquiloni’, liberamente tratto da Giovanni Pascoli; Monica Guerritore con una pièce da lei scritta e interpretata in cui percorre gli ultimi anni di vita di Oriana Fallaci; ed ancora Lucrezia Lante della Rovere e Massimo Popolizio in ‘John Gabriel Borkman’ di Ibsen, Carlo Giuffrè con ‘Questi fantasmi’ di Eduardo de Filippo.

[wp_bannerize group=”news_2″] Questo solo per citare alcune tra le tante impegnative messe in scena. Come pure di forte impegno si propone a sua volta la stagione teatrale del Piccolo Eliseo con dodici appuntamenti di tutto riguardo, come avverrà per Umberto Orsini ne ‘La leggenda del grande inquisitore’ da ‘I fratelli Karamazov’ di Dostoewskij e per Glauco Mauri e Roberto Sturno che porteranno alla ribalta ‘Da Krapp a senza parole’ di Samuel Bekett.

(testo di Antonella Salerno e Renato Ribaud )

Spot

Spot

Spot