Quali sono gli spettacoli teatrali in cartellone al Teatro Vascello di Roma? A che ora inizia lo spettacolo? Quanto costano i biglietti? I ticket sono in vendita online?

Non è sempre facile riuscire ad ottenere informazioni precise dai teatri italiani. Non di rado le rappresentazioni vengono annullate e le date modificate.

Per questo motivo, Agendaonline.it invita i suoi lettori a contattare, sempre, il botteghino del Teatro Vascello di Roma o l’ufficio informazioni per avere certezze sulle date e sugli orari degli appuntamenti in programma.

Dove si trova il Teatro Vascello di Roma

Il teatro Vascello si trova in Via G. Carini 78 a Monteverde Vecchio (Roma) sopra a Trastevere, vicino al Gianicolo.

Come raggiungere il teatro

Con mezzi pubblici: autobus 75 si ferma proprio davanti al teatro Vascello e si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure il 44, il 710 e l’871, 870. Treno Metropolitano che si può prendere da Ostiense fermata Stazione 4 venti in Viale 4 Venti a due passi dal Teatro Vascello.

Con mezzi privati: Parcheggio per automobili: lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro.

Dove parcheggiare, a pagamento, vicino al Teatro:

  • Via Giacinto Carini, 43
  • Via Francesco Saverio Sprovieri, 10
  • Via Maurizio Quadrio, 22
  • Via R. Giovagnoli, 20

Biglietti e Botteghino

Per informazioni sugli orari degli spettacoli e l’acquisto dei biglietti del Teatro Vascello, telefonare allo 06 5881021

Un po’ di Storia

Il “Teatro Vascello di Roma” fu inaugurato nel 1989, dopo la ristrutturazione occorsa al Cinema Vascello, struttura costruita nell’immediato dopoguerra.

E’ una struttura molto versatile dal punto di vista funzionale, pensata per adattarsi a diverse esigenze scenografiche e tecniche.

Il disegno dell’architetto Dardi permette di trasformare Il Vascello in un teatro a più piani, con pianta centrale o con la classica forma “all’Italiana” secondo le esigenze dello spettacolo da portare in scena e per meglio soddisfare le esigenze del pubblico.

Questo è dovuto anche alle sue modeste dimensioni, che prevedono una capienza di 400 posti.

 L’ultimo intervento strutturale, attuato nel 1995 ha riguardato gli esterni dell’edificio ed il foyer.

Dal punto di vista artistico, il teatro Il Vascello di Roma deve tutto a Giancarlo Nanni e Manuela Kustermann e alla Cooperativa La Fabbrica dell’Attore, che hanno mosso i primi passi al teatro La Fede di Roma, per poi trasferirsi a Il Vascello, curandone il ripristino architettonico.

Versatili e poliedrici, hanno rappresentato l’ultimo passo della produzione artistica italiana di ricerca.

Il Vascello di Roma è così diventato il punto di riferimento della sperimentazione che fa capo alla danza, al movimento, e ad ogni nuova esperienza di realizzazione artistica.

Il programma della stagione 2021-2022

Un cartellone che spazierà dalla drammaturgia contemporanea ai classici: un disegno di ampio respiro, con proposte diverse tra loro ma tutte riconducibili a un progetto culturale unitario sotto il segno della qualità. Nel complesso sarà una programmazione densa che, al momento, il teatro decide di presentare solo parzialmente, da settembre a dicembre.

  • PENG regia Giacomo Bisordi
    dal 24 settembre al 10 ottobre 2021
    martedì, mercoledì, giovedì e venerdì h 21 – sabato h 19 – domenica h 17
  • CLASSICA SENZA LIMITI – STEFANO MHANNA
    10 ottobre – 28 novembre – 19 dicembre
    ogni domenica mattina h 11
  • ECHO-CHAMBER di Leonardo Manzan e Rocco Placidi
    dal 19 al 24 ottobre 2021
    martedì, mercoledì, giovedì e venerdì h 21 – sabato h 19 e h 21 – domenica h 17
  • CRANGON CRANGON di Daria Greco con Valentina Sansone
    giovedì 21 ottobre 2021 h 19.30
  • MYSTERY TRAIN con Alessandro Portelli, Gabriele Amalfitano, Margherita Laterza, Matteo Portelli
    sabato 23 ottobre h 21, domenica 24 ottobre h 17
  • BARO D’EVEL – MAZÙT (2020)
    27-28-29-30 ottobre h 21
    domenica 31 ottobre h 17
    ROMAEUROPA FESTIVAL
  • SPELLBOUND 25
    dal 9 al 14 novembre 2021
    giovedì e venerdì h 21 – sabato h 19 – domenica h 17
    Sei appuntamenti di danza per i 25 anni della Spellbound Contemporary Ballet
  • UNA COSA ENORME uno spettacolo di Fabiana Iacozzilli
    dal 15 al 21 novembre 2021
    lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì h 21 – sabato h 19 – domenica h 17
  • ANTICHI MAESTRI di Thomas Bernhard regia Federico Tiezzi
    dal 23 al 28 novembre
  • TAVOLA TAVOLA, CHIODO CHIODO…uno spettacolo di e con Lino Musella
    dal 30 novembre al 5 dicembre 2021
    martedì, mercoledì, giovedì e venerdì h 21 – sabato h 19 – domenica h 17
  • L’IMPORTANTE È CHE CI SIA QUALCUNO: VADUCCIA da “L’amante” di Abraham B.Yehoshua con Maria Luisa Abate
    dal 6 all’8 dicembre 2021 – h 21
    (Sala Mosaico)
  • PORTE – PROVE APERTE PER UN DEBUTTO RIMANDATO di Flavia Mastrella e Antonio Rezza
    dal 10 al 19 dicembre 2021
    martedì, mercoledì, giovedì e venerdì h 21 – sabato h 19 – domenica h 17
  • ASTOR – UN SECOLO DI TANGO Balletto di Roma
    dal 21 al 23 dicembre 2021
    martedì, mercoledì e giovedì h 21
  • IL VIAGGIO DI TERESA scritto e diretto da Caterina Venturini
    dal 27 al 31 dicembre 2021
    lunedì, martedì, mercoledì, giovedì h 21 – venerdì h 17
  • IL PICCOLO RE DEI FIORI Fiaba per danza, ombre e musica
    dal 28 al 30 dicembre 2021
    (danza vascello dei piccoli) – h 17
  • LAVIA DICE GIACOMO LEOPARDI di e con Gabriele Lavia
    In via del tutto eccezionale ed estemporanea: Venerdì 22 ottobre 2021 h 21

Cartellone Danza

Doppio appuntamento per celebrare i 25 anni di SpellBound Contemporary BalletDancing Partners è un progetto in rete che coinvolge un team di artisti di diverse nazionalità: sono attesi arrivi dalla Spagna, dalla Germania, dall’Inghilterra (9 e 10 novembre). 

Spellbound 25 prevede un articolato programma firmato da Marco Goecke, Marcos Morau e Mauro Astolfi (11 – 14 dicembre).

Astor del Balletto di Roma è un progetto dedicato al tango, un concerto di danza su musiche di Astor Piazzolla, coreografia di Valerio Longo, regia di Carlos Branca, al bandoneon e alla fisarmonica Mario Stefano Pietrodarchi (21 – 23 dicembre). 

Cartellone Musica

Dopo la positiva esperienza della scorsa stagione e il gradimento del pubblico, spesso collegato anche in streaming, è anche quest’anno in programma la rassegna domenicale Classica senza Limiti a cura di Stefano Mhanna (10 ottobre, 28 novembre, 19 dicembre ore 11.00).

  • domenica 10 ottobre ore 11.00 – pianoforte/violino e ensemble d’archi Novi Toni Comites
    J. S. Bach: Concerto BWV 1056
    A. Vivaldi: Quattro Stagioni
    P. I. Tchaikovsky: Valse Scherzo op. 23 (arr.per archi di S. Mhanna) 
  • domenica 28 novembre ore 11.00 – duo violino e pianoforte (Stefano Mhanna e Alberto Galletti)
    L. Van Beethoven: Sonata n. 5 per pianoforte e violino
    S. Prokofiev: Sonata op. 94-bis per violino e pianoforte
    M. Ravel: Tzigane per violino e pianoforte
  • domenica 19 dicembre ore 11.00 – pianoforte solo
    J. S. Bach: Präludium und Fuge BWV 544 (arr. F. Liszt, S.462)
    L. Van Beethoven: Sonata n. 12, op. 26
    F. Chopin: Polonaise, Op. 53
    F. Chopin: Scherzo n. 2 in B flat minor, Op. 31
    F. Chopin: Fantasia Improvviso, Op. 66
    J. S. Bach: Nun komm der Heiden Heiland BWV 659 (arr. F. Busoni)

prezzo biglietti: posto unico € 15

Share.
Lino Sorrentini

Lino Sorrentini, Giornalista pubblicista iscritto all’Ordine Nazionale dal 1986, è il fondatore e direttore responsabile di Agendaonline.it, magazine creato nel maggio del 1996. Curriculum Lino Sorrentini

Exit mobile version