Teatro Pedrazzoli di Fabbrico

Spettacoli Teatrali

La Storia, il Cartellone e gli Spettacoli del Teatro Pedrazzoli di Fabbrico



di

Il teatro Pedrazzoli di Fabbrico nasce nel 1948. Sono i primi anni del Dopoguerra, con la provincia di Reggio Emilia, al pari di quasi tutta la Bassa, suddivisa tra i sostenitori della nuova Democrazia Cristiana e i fan del Partito Comunista Italiana.

In questo clima, i proprietari del cinema Verdi decidono di cambiare la destinazione d’uso della struttura e di puntare su un teatro vero, un teatro del popolo!

Per finanziare l’opera si organizza una sottoscrizione popolare e nel giro di pochi mesi possono partire i lavori.

 Nel 1950 accade una tragedia che segna la Storia del Teatro di Fabbrico.

Durante i lavori, un volontario, che partecipava alle operazioni, resta ucciso mentre cercava di recuperare materiale utile ai lavori. Da quel giorno si decise che il teatro del popolo sarebbe stato intitolato a lui, al povero Franco Pedrazzoli.

Per vedere completata l’opera bisogna aspettare il 1953 quando, con la costruzione del tetto, i cui lavori erano rimasti a lungo bloccati, il teatro Pedrazzoli di Fabbrico può finalmente aprire le sue porte ai mille spettatori in grado di ospitare.

Una curiosità: a causa del ritardo nella conclusione dei lavori, il teatro Pedrazzoli non riuscì ad ottenere il permesso per attivare la sala cinematografica, dovendosi limitare all’organizzazione di spettacoli di prosa e di balletto.

Gestito da una Coop, il teatro ed il Circolo Amici del Cinema, che era nato negli anni ’60 per far fronte all’impossibilità di trasmettere pellicole cinematografiche, va avanti con successo fino al 1990, quando l’esperienza volse al termine.

Dal 2004, il teatro Pedrazzoli, nel frattempo divenuto di proprietà comunale, è stato riaperto, restituendo così ai cittadini di Fabbrico un pezzo importante della propria storia culturale.