Teatro Manzoni di Milano

Spettacoli Teatrali

La Storia, il Cartellone e gli Spettacoli del Teatro Manzoni di Milano



di

Il 15 maggio 1850 nacque il "Teatro della Commedia" (all'epoca così si chiamava il Teatro Manzoni) realizzato  dall'unione di sette cittadini milanesi, i nobili Luigi Rivelli, Luigi Cusani, Alessandro Melzi, il marchese Apollinare Rocca Saporiti, il conte Leopoldo Pullè, l'ingegner Carlo Cereda e il signor Antonio Mazzorin. 

L'intenzione  era di creare un teatro che rinnovasse in Italia i fasti del grande teatro di prosa.

Il  Teatro  fu il primo in Europa ad essere illuminato elettricamente da una stazione centrale di distribuzione.

Con la morte di Alessandro Manzoni, il 22 maggio 1873, il Consiglio di Amministrazione,  decise di rendere omaggio all'illustre scomparso intitolandogli il Teatro. Una circostanza che risollevò anche le sorti del teatro, dopo anni di crisi.

Oggi il "Teatro Manzoni di Milano", sebbene rimodernato, conserva ancora un enorme fascino, impreziosito dai drappi, dalle cariatidi che ornano gli interni, dalle lampade dei palchi. E’ di raffinata eleganza ma dalle linee razionali e geometriche.

 

Non si contano gli artisti che hanno fatto la Storia, transitati per il Manzoni, su tutti, Gino Bramieri, Ernesto Calindri, Alberto Lionello e Ugo Tognazzi, considerati “abitudinari” del Manzoni, senza dimenticare il grande Eduardo.

Oggi, al Manzoni prosegue la tradizione della prosa, con numerosi intermezzi comici e di cabaret per un cartellone che ogni anno consente di occupare gli oltre mille posti di capienza.

Tra gli artisti contemporanei vale la pena ricordare Johnny Dorelli, Loretta Goggi, Mariangela Melato, Vincenzo Salemme.