Teatro Totò di Napoli

Spettacoli Teatrali

La Storia del Teatro Totò di Napoli





Il "Teatro Totò di Napoli" ha una storia recentissima. Nato solo nel 1996 viene intitolato ad uno dei maestri della comicità napoletana, l’indimenticabile Totò. In realtà, il teatro Totò prese il posto, dopo una necessaria ristrutturazione, del più vecchio teatro Ausonia.

Nasce dunque con una idea ben precisa, quella di divertire e far ridere il pubblico, ma senza dimenticare il “riso amaro” classico del patrimonio teatrale napoletano e della tradizione partenopea.

Con una sala di oltre 600 posti, il teatro Totò si presentò con una rassegna dedicata al grande artista napoletano. Una iniziativa che subito incontro il favore del pubblico e lanciò le attività del teatro Totò di Napoli.

 

Già nella prima stagione furono al teatro Totò artisti come Paolo Rossi, Paolo Hendel, per poi proseguire negli anni con le apparizioni di Carlo Giuffrè e Mario Scarpetta.

Encomiabile anche lo sforzo per le produzioni e la nascita di una scuola di recitazione che oggi conta oltre cento allievi.

Nonostante l’esperienza del teatro Totò sia poco più che decennale, i numeri di abbonamenti e spettatori ne fanno uno dei teatri più frequentati della città di Napoli.

 









Siti Ufficiali