Teatro Comunale di Bolzano

Spettacoli Teatrali

La Storia, il Cartellone e gli Spettacoli del Teatro Comunale di Bolzano

di

Il Teatro Comunale di Bolzano viene alla luce nel 1950, sulla scia dell’esperienza del Piccolo di Milano.

In comune con la struttura fondata da Giorgio Strelher il teatro Stabile di Bolzano ha la gestione, totalmente pubblica. Primo direttore del teatro di Bolzano è Fantasio Piccoli che, dopo aver dato vita ad uno spettacolo itinerante, si era messo in mostra soprattutto per le sue doti di talent scout. Qualche nome su tutti: Romolo Valli, Adriana Asti, Franca Rame, Giulio Brogi e Mariangela Melato.

Piccoli resterà in sella fino al 1965, regalando pagine memorabili alla cultura bolzanina. Dopo un periodo un po’ buio, nel 1969 a guidare lo Stabile è chiamato Maurizio Scaparro che raccoglie la sfida di rilanciare il teatro pubblico che, a Bolzano come altrove in Italia, stava vivendo una crisi profonda. In cinque anni, Scaparro rilancia la produzione puntando sulla rilettura dei classici e sul teatro nazionalpopolare.

I risultati sono apprezzabili, al punto che il Teatro Comunale di Bolzano si inserisce in quei circuiti dai quali era rimasto a lungo escluso. Chiusa l’era Scaparro, dal 1975 al 1979 è Alessandro Fersen a provare a rilanciare le sorti del teatro bolzanino. La sua attenzione per il teatro gestuale e l’avanguardia americana si concretizzano con la produzione di spettacoli corali quali "Leviathan", "Fuenteovejuna" e "La Fantesca" .

Negli anni ’80 il Teatro Stabile di Bolzano, commissariato, viene affidato alle cure del direttore artistico Marco Bernardi, che ancora oggi ricopre tale incarico. Bernardi ha il grande merito di non occuparsi esclusivamente dell’offerta culturale del teatro ma di curare anche l’aspetto organizzativo, contribuendo così al risanamento del bilancio.

I risultati non tardano a venire e il botteghino comincia a sorridere. Bernardi, da sempre fautore del teatro di parola, lancia alcuni progetti, come quello dedicato alle opere giovanili di Shakespeare, al teatro del ‘700 o alla nuova drammaturgia tedesca , che si rivelano vincenti.

Dal 1992 il Teatro Stabile di Bolzano può contare su un nuovo statuto che riconosce, accanto al Comune di Bolzano quale socio fondatore anche la Provincia Autonoma di Bolzano.

Il nuovo Teatro Comunale di Bolzano, progettato da Marco Zanuso, è stato inaugurato il 9 settembre 1999.