fbpx
Al Teatro Gesualdo di Avellino arriva teo Teocoli
Archivio Senza categoria

Teo Teocoli al Teatro Gesualdo di Avellino

Con lo spettacolo “Unplugged” di Teo Teocoli parte la nuova rassegna “Tradizione e comici” del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino.

Quest’anno il programma degli spettacoli  prevede nomi di primissimo piano, con due debutti nazionali, l’attesissimo show di Alessandro Siani e il nuovo allestimento dello spettacolo di Buccirosso, lo spettacolo di Teocoli, il ritorno a grande richiesta di Salemme, Lello Arena, Francesco Paoloantoni, Carlo Giuffrè e Nino D’Angelo.

[wp_bannerize group=”news_2″] L’appuntamento teatrale con Teo Teocoli è per sabato 26 novembre 2011, alle ore 21 (abbonati turno A) e per domenica 27 novembre, alle ore 18,30 (abbonati turno B).

Lo spettacolo attraversa la vita di Teo,  uno dei protagonisti più noti e divertenti della scena comica italiana degli ultimi trent’anni : dagli esordi degli anni ´70, nei locali della vivace notte milanese fino ad oggi: a volte felice a volte dolorosa, ma sempre narrata, comunque, con ironia e comicità, per l´innata qualità di Teo di rendere divertenti anche episodi che non lo sarebbero affatto.

Sul palco lo affianca un compagno di vita e amico di sempre: il produttore musicale, autore e cantante Mario Lavezzi.

Unplugged è uno show dalla forma cabarettistica e meno di varietà, basato – come sempre – sull’arte dell’improvvisazione, di cui Teo è maestro ed artefice, giocando su un’inconfondibile ironia, per un teatro che diverte e sorprende.

Un richiamo costante per il pubblico alla “memoria collettiva” (di un’Italia che è stata) attraverso i suoi racconti esilaranti ed aneddoti più divertenti della vita dell’artista milanese. Le sue “maschere storiche” diventano personaggi che ci accompagnano in questo viaggio.

“Una prima attesissima per la rassegna “Tradizione e comici” – dichiara il presidente del Cda Luca Cipriano – una stagione tutta da ridere, realizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano, per allietare il nostro pubblico con otto, attesissimi, spettacoli. Aabbiamo avuto migliaia di richieste e venduto biglietti come mai accaduto negli ultimi dieci anni – conclude Cipriano -. Segnali incoraggianti che ci motivano ad andare avanti con tutti i progetti e novità che abbiamo in cantiere per il nostro pubblico campano”.

Spot

Spot

Spot