Week End Umbertide.

Scegli Umbertide per un weekend

Guida Turistica per un week end a Umbertide in Umbria, Italia.

di

Umbertide è un comune in provincia di Perugia, situato nell’alta valle del Tevere, in uno scenario naturale di incomparabile bellezza dominato dalla presenza del Monte Acuto. La presenza del fiume contribuisce a rendere, poi, le terre che circondano Umbertide particolarmente fertili.

Che si trattasse di un’area conosciuta già nei primi secoli dopo Cristo lo testimoniano i numerosi reperti rinvenuti proprio nei pressi del Monte Acuto, laddove era presente un santuario etrusco.

Il centro storico di Umbertide ha il classico aspetto delle cittadine umbre medioevali, sviluppatesi intorno alla Rocca, una fortezza che è il simbolo del paese ed intorno alla quale si è sempre svolta la vita di Umbertide.

Sempre in centro, degni di attenzione sono due edifici di culto, la Chiesa di Santa Maria della Reggia, a forma ottagonale, e la Chiesa di Santa Croce, all’interno della quale è possibile ammirare la “Deposizione dalla Croce” di Luca Signorelli. Di epoca rinascimentale sono anche le chiese di San Bernardino, Santa Maria della Pietà, al cui interno si  trova un affresco attribuito al Pinturicchio.

 




Cosa Visitare a Umbertide durante un fine settimana.

Per chi decida di trascorrere un week-end ad Umbertide non mancano le occasioni per una gita fuori porta che consente di ammirare altri tesori “nascosti” in alcune frazioni del paese.

Come i castelli di Civitella Ranieri, di Montalto, di Ascagno o i piccoli e ben conservati borghi medioevali di Montemigiano e Santa Giuliana.

Alle porte di Umbertide si trova, poi, il borgo di Preggio, un piccolo tesoro d’arte dove è possibile ammirare alcuni esempi di architettura medioevale come la Rocca, la Chiesa della Santissima Trinità in San Francesco e la Chiesa della Madonna delle Grazie.

Il comune di Umbertide ricade all’interno della Strada del Vino Colli del Trasimento. La gastronomia è uno dei punti di forza di questo bel borgo dove è d’obbligo assaggiare i salumi locali e la trifola bianca.