Barcellona

Una vacanza a Barcellona: il fascino unico della città catalana

Si affaccia sul Mediterraneo, ed è entrata di diritto a far parte delle capitali europee più “trendy”. Stiamo parlando di Barcellona, città che ha nella gastronomia, nella moda, nella cultura e nella capacità di sviluppare nuove tendenze i suoi principali motivi di interesse. Tra le vie di Barcellona convivono in piena armonia un centro storico estremamente tranquillo e quartieri avveniristici. Nelle prossime righe verranno forniti alcuni consigli su cosa visitare nel capoluogo della Catalogna.

Le principali attrazioni, a partire dalle opere di Gaudì

Barcellona è ricca di luoghi e monumenti imperdibili. Chi giunge per una breve vacanza nella città spagnola avrà l’occasione di ammirare:

  • la Sagrada Familia
  • la Pedrera
  • Casa Batlló
  • il Museo Nazionale d’Arte della Catalogna
  • Il Museo Picasso
  • Il Gran Teatre del Liceu

Gaudì rappresenta il principale protagonista di Barcellona, con opere che hanno contribuito a rendere più popolare la località. Ben 7 sue creazioni, non a caso, sono state riconosciute come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco. La più celebre è senza dubbio la Sagrada Familia, conosciuta anche come “Tempio Espiatorio della Sacra Famiglia”, lasciata incompiuta. La Pedrera (o casa Milà), sempre firmata Gaudì, si caratterizza per una facciata che ricorda da vicino una cava in pietra (il termine “pedrera” in spagnolo significa proprio “cava”), colpendo anche per i materiali impiegati. Il quartiere del Barrio Gotico, vera anima di Barcellona, offre attrazioni come i palazzi della Generalitat e del Comune, la Cattedrale di Barcellona e alcune chiese gotiche, in primis quelle di Sant Just y Pastor e di Santa Maria del Pi. Ma è al tramonto che il Barrio Gotico prende vita, popolandosi velocemente di giovani pronti ad affollare taverne e ristoranti. Altra figura celebre di Barcellona? Pablo Picasso che, proprio nella località catalana, ha consolidato la propria formazione. Il Museo Picasso, testimonianza del grande legame della città con l’artista, propone più di 4.200 opere, molte delle quali risalenti al primo periodo della sua carriera.

Non solo monumenti: rilassarsi a Barcellona

Chi desidera passeggiare potrà farlo raggiungendo Las Ramblas. Lungo il percorso, tracciato seguendo le mura di cinta medioevali, si incontrano edifici storici come il Gran Teatro del Liceo e il Palazzo della Virreina, oltre a bancarelle, caffè e negozi di fiori. Sarà, inoltre, possibile ammirare all’opera numerosi artisti di strada. Ma da Las Ramblas si accede anche al famoso mercato della Boquería. Gli italiani che hanno in programma di viaggiare da Roma a Barcellona, affidandosi all’Ente del turismo della città avranno l’opportunità di scegliere tra diversi itinerari tematici. Sono previsti servizi di noleggio di auto d’epoca o bici, voli a bordo di elicotteri e gite in barca. Quando cala la sera, niente è più romantico di una passeggiata sul mare, o di una sosta ristoratrice ad ammirare lo skyline dalle terrazze. Per una vista panoramica nulla è meglio del Teleférico Del Puerto, che conduce i turisti alla montagna di Monjuic. Barcellona è conosciuta anche per i parchi e gli spazi verdi. Si ricorda, in particolare, il Parc de Montjüic. Non sono pochi neppure gli appassionati di golf a scegliere Barcellona per una vacanza, vista la presenza di oltre 300 campi. Gli amanti dell’abbronzatura hanno nella spiaggia di Barceloneta una meta imperdibile. Questo quartiere marinaro è ideale per prendere il sole, trascorrendo ore piacevoli nella spiaggia di Sant Sebastià.

Cosa mangiare a Barcellona: una cucina gustosa e ricca di sorprese

Come non citare, parlando di Barcellona, l’ampia offerta gastronomica del capoluogo? La città, accanto a locali tradizionali dediti alla preparazione di piatti catalani, vede ristoranti di alta cucina rinomati in tutto il mondo, e mercati gastronomici. È chiara l’influenza esercitata dalla cucina mediterranea, evidente nell’utilizzo di prodotti tanto di mare quanto di montagna. Ecco perché è possibile gustare sia deliziosi piatti di pesce che di carne. Probabilmente il piatto più tipico di Barcellona è l’Escalivada, che ha come protagoniste verdure tagliate sottili, arrostite in padella o in forno, condite semplicemente con del delizioso olio extravergine. Normalmente le verdure vengono servite in tavola come tapas. Immancabile, al termine di ogni pasto, è la crema catalana, dessert al cucchiaio a base di tuorlo d’uovo, latte, limone e cannella, tipicamente servito in un recipiente di terracotta.

Pur offrendo molteplici occasioni di divertimento, e fornendo molti spunti ai turisti abituati a vivere vacanze all’insegna della cultura, Barcellona è una meta consigliata anche alle persone alla ricerca di un luogo in cui rilassarsi. Questo grazie alla presenza di spiagge, giardini e parchi. Una volta terminate le ore dedicate alla scoperta delle mille meraviglie della città saranno i ristoranti di pesce, i chiringuitos e i tapas bar. Ecco come concludere degnamente un’intensa giornata!