fbpx
Casa Batllo Barcellona
Casa Batllo Barcellona
Viaggi e Turismo

Viaggiare. Un verbo con un’infinità di significati.

Molti musei e siti culturali hanno aperto le loro porte permettendoci di sbirciare online le loro bellezze senza muoverci da casa.

È visitare, scoprire, crescere apprezzare, conoscere, tutto in una parola sola.

Rinunciarci, per qualcuno di noi in particolare, non è facile, ma non abbiamo scelta.

Abbiamo ancora qualche tempo da spendere a casa, nei nostri nidi, con l’immaginazione come unico paio d’ali per partire.

Per fortuna, però, ci sono molti modi per dare la giusta corrente ascensionale ai nostri voli della mente, qualcosa che ci venga incontro per aiutarci a viaggiare dalle nostre poltrone.

Molti musei e siti di interesse culturale hanno aperto le loro porte permettendoci di sbirciare le loro grandiose bellezze senza muoverci da casa.

La tecnologia, in questo frangente, ci regala tutta la sua brillante utilità.

Sarà possibile infatti approdare a Barcellona, varcare le porte di Casa Batllò, il gioiello di architettura modernista del geniale Gaudì e scoprirne ogni magico angolo grazie alla visita virtuale.

Muovendo il cursore verso l’alto vi sembrerà di poter alzare gli occhi e godere della visione della surreale facciata della casa.  Farvi incantare dalle suggestioni marine al quale si ispira, giocando con colori e forme morbide.

Seguendo le frecce potrete entrare in questa vera e propria opera d’arte, farvi affascinare dai giochi di luce, ammirare le onde che i vetri dei pianerottoli creano distorcendo le piastrelle del cortile.

Salire fino alla terrazza percorrendo questo sogno che lascia la bocca aperta per fantasia e tecnica, godere dall’alto della vista della città di Barcellona.

Quando sarete sazi, se mai lo sarete, scendere di nuovo con l’ascensore, è ancora quello originale, e godervi l’effetto cascata che il vetro, le pareti e le mattonelle esterne creeranno davanti ai vostri occhi.

Finita la visita potrete scegliere un’altra meta. Se esiste un vantaggio nel viaggiare da casa è proprio questo, la possibilità di raggiungere posti lontani senza preoccuparci delle distanze.

La pinacoteca di Brera
La pinacoteca di Brera

Con un click potete arrivare a Milano, entrare nella Pinacoteca di Brera per farvi affascinare dal ‘’Cristo Morto’’ di Mantegna, in un secondo trovarvi a Firenze di fronte alla ‘’Primavera’’ di Botticelli e alla ‘’Nascita della Vergine’’ dentro la Galleria degli Uffizi e saltare in un attimo dentro  i colori accesi de ‘’La Orana Maria’’ di Gauguin, fare una piroetta davanti alla statua della ballerina di Degas e ammirare le pennellate nervose e perfette de ‘’Autoritratto con cappello di paglia’’ di Van Gogh mentre, senza esservi spostati da casa, siete in tour dentro il MET di New York.

In un batter di ciglia godetevi la semplicità di poter passare dall’apprezzare ‘’La danza’’ di Matisse esposta all’Ermitage di San Pietroburgo, farvi ammaliare dall’enigmatico sorriso della Gioconda al Louvre di Parigi e farvi seguire con lo sguardo dall’infanta Margherita dipinta da Velasquez con i suoi giochi di prospettiva nel quadro ‘’Las Meninas’’ al Prado di Madrid.

Concedetevi un pomeriggio per immergervi nell’arte, prendete carta e penna o le note del vostro cellulare, segnatevi tutti i posti che avete assaporato virtualmente e che non volete perdervi dal vivo.

Un promemoria per quando potremo tornare a viaggiare, e succederà, non solo con il pensiero.

Share via