Il Viaggio di nozze, la vacanza dolce e romantica dopo il fatidico SI.

Cerimonia religiosa, ricevimento e viaggio di nozze. E’ la triade del matrimonio perfetto, tre tappe indispensabili a rendere indimenticabile il giorno più bello, quello più atteso.

Il viaggio di nozze nasce come momento di cesura rispetto al passato, un distacco, un allontanamento dalle rispettive famiglie di appartenenza in attesa di cominciare una nuova esperienza di vita all’interno di una nuova famiglia, quella sorta al momento del fatidico si.

In passato, la luna di miele rappresentava per molti la prima vera uscita dalle mura domestiche, l’occasione irrinunciabile per visitare luoghi fino ad allora sconosciuti, magari accontentandosi di sobbarcarsi pochi chilometri, rigorosamente in auto, per visitare Roma, Firenze o Venezia, il cui fascino romantico per anni ne ha fatto le mete predilette dei novelli sposi che, quasi sempre, partivano in due e tornavano in tre!

Oggi, il viaggio di nozze costituisce un vero e proprio evento nell’evento, un momento intorno al quale si è sviluppato un ricco business e per il quale non si bada a spese, al punto che è divenuto una delle voci più sostanziose del bilancio matrimoniale.

La tendenza generale vuole che, essendo il viaggio di nozze un’occasione (quasi) irripetibile vada consumato nella massima opulenza e possibilmente raggiungendo luoghi lontani che diano il senso dell’esclusività e della novità assoluta.

I dolci momenti della vita in due, che generalmente, purtroppo, corrispondono solo ai primi giorni, sono chiamati “Luna di Miele” perché nell’antica Roma gli sposi passavano gran parte della notte dopo il matrimonio a cibarsi di miele ed a scambiarsi dolci effusioni.

E così sono sempre di più le offerte che dirottano le neonate coppie verso lidi esotici che contribuiscano, con il loro alone di fascino, a creare un’atmosfera di dolcezza che esalti la corrispondenza di amorosi sensi.

Le mete che meglio si… sposano con l’occasione sono le isole, proprio per la loro naturale propensione alla tranquillità e al relax, ideale dopo aver trascorso mesi di tensione per l’organizzazione del matrimonio.

Maldive, Mauritius, Seychelles e Canarie sono tra gli obiettivi più a buon mercato anche se tra quelli più inflazionati.

Per chi è deciso a non badare a spese un soggiorno da favola può essere trascorso in uno degli atolli della Polinesia o in qualche isola dei Caraibi anche se, in quest’ultimo caso, soprattutto nell’ultimo periodo, vale un po’ il discorso fatto in precedenza.

Tra le tipologie di viaggio preferite dai neosposi un capitolo a parte meritano le cosiddette crociere per sposi, con diverse compagnie che presentano viaggi esclusivamente dedicati alle giovani coppie, su navi che sono hotel a cinque stelle galleggianti in cui ci si ritrova sempre in numero pari!

Ovviamente la crociera si presta molto allo spirito della luna di miele per il suo romanticismo, come le grandi capitali europee, in testa Parigi, denominata la città dell’amore.

Le mete lontane, poi, sono una validissima alternativa: l’Australia o il Centro-Sud America sono periodicamente offerte dai tour operator alle giovani coppie, in particolare il Messico, da considerare anche un safari in Africa o una visita alla foresta amazzonica.

Per chi non è disposto ad abbandonare le comodità del mondo occidentale gli Stati Uniti sono una valida alternativa, così come il Giappone.

Mosca e la Russia mantengono il loro fascino, come pure l’Egitto, mentre invece per chi pensa di continuare a viaggiare anche dopo il matrimonio, anche l’Italia con le sue città d’arte può essere una alternativa originale ed interessante.

Per chi invece, vuole disintossicarsi dallo stress del pranzo di nozze le isole sono le mete ideali.