la fontana del Càlamo, chiamata anche fontana delle Tredici Cannelle è una fontana rinascimentale di Ancona.
La fontana del Càlamo, chiamata anche fontana delle Tredici Cannelle è una fontana rinascimentale di Ancona.
Viaggi e Turismo

Weekend nelle Marche tra Macerata e Ancona.

Cerchi un’idea per trascorrere un weekend piacevole e rilassante ? Pensa alle Marche una regione ricca di storia, buona cucina, tante attrazioni turistiche.

Chi cerca un’idea per trascorrere un weekend piacevole e rilassante, può ipotizzare un breve tour tra Macerata ed Ancona nelle Marche una regione che al pari della Toscana sta diventando famosa “Marcheshire” nel mondo .

Buona cucina regionale, tante attrazioni turistiche e una passeggiata all’aria aperta approfittando di qualche bella giornata di sole.

Partendo da Macerata, città di origine romana che si è poi sviluppata pienamente in epoca medievale, si possono visitare il Palazzo Comunale (costruito nel XVII secolo), l’elegante Loggia dei Mercanti del 1504 e la meravigliosa Torre dell’Orologio, affacciati sulla centrale Piazza della Libertà.

In Piazza Vittorio Veneto si possono visitare invece il Museo e Pinacoteca Comunale e il Museo della Carrozza. Prima di andare via, gli amanti della buona cucina non potranno fare a meno di gustare i vincisgrassi (le lasagne tipiche).

Ci si può recare poi a Recanati, la città di Giacomo Leopardi, nella quale poter ripercorrere un tour dei luoghi leopardiani: la casa del poeta, la Piazzetta del “Sabato del villaggio”, la Torre del “Passero solitario” e il Colle de “L’Infinito”.

Chi voglia assaggiare un ottimo brodetto di pesce non potrà evitare di fare un salto a Porto Recanati.

Qui vicino scopriamo Osimo, dove poter ammirare un interessante centro storico e le suggestive grotte presenti nel sottosuolo della cittadina.

A circa 20 chilometri troviamo infine Ancona, affacciata sul mar Adriatico, che può vantare un centro storico ricco di monumenti grazie a una storia millenaria.

In particolare ricordiamo il Duomo che fonde elementi romanici, gotici e bizantini, dominando la città dal colle Guasco, e ancora l’Arco di Traiano, il Faro vecchio e la Cittadella.

Da vedere la fontana del Càlamo, chiamata anche fontana delle Tredici Cannelle.

Ad Ancona impossibile non accompagnare una bel pasto con il tipico Verdicchio dei Castelli di Jesi, il vino più importante della provincia.

Prenota un hotel ad Ancona