Week End a Vienna.

Un fine settimana a Vienna: ecco cosa fare,vedere e visitare.

di

Vienna, capitale e, allo stesso tempo, stato confederato dell’Austria è una città romantica e rilassante. Può essere facilmente raggiunta in aereo con diverse compagnie low-cost che effettuano voli diretti dall’Italia.

Vienna può esser raggiunta anche con una crociera sul Danubio.

Il suo aeroporto, Shwechat , dista 18 km dal centro, cui è collegato da metropolitana, treno ed autobus. La città, lambita nel suo lato orientale dal fiume Danubio, è divisa in 23 distretti, collegati dalla  rete delle linee cittadine composte dalla metropolitana (5 linee), tram e da linee di autobus; il centro storico, che costituisce il primo distretto, è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Vienna ha un clima continentale mediamente più mite di altre zone dell'Austria. L'inverno è comunque lungo e rigido, l'estate è mite, a volte calda con frequenti precipitazioni, la primavera è, dunque, la stagione ideale per passare un weekend nella città.

Nell’ufficio per il turismo, nei punti vendita dei trasporti viennesi, e in alcuni alberghi della città è in vendita la “Vienna Card” che consente sconti e riduzioni su musei ed attrazioni e l’uso gratis dei mezzi pubblici per 72 ore.




Fulcro del centro storico della capitale austriaca, che può essere anche visitato a piedi, è la chiesa di Santo Stefano, cattedrale di Vienna, imponente edificio neogotico che, con la sua torre a guglia, troneggia su tutta la città.

Gli edifici civili di maggior rilievo sono, anch’essi, situati all’interno del Ring, "l’anello" di 6 chilometri voluto dall’imperatore Francesco Giuseppe che racchiude i principali simboli del potere di ogni tempo.

Non solo l’Hofburg, sontuosa residenza imperiale prima e presidenziale adesso, di cui sono imperdibili gli Appartamenti imperiali, il Museo di Sissi e il Museo dell’Argenteria, ma anche l’imponente Municipio (Rathaus), edificio neogotico con la torre di quasi 100 metri, ed il Parlamento, ispirato all’architettura greca e preceduto da un insolito colonnato corinzio; mentre un discorso a parte merita l’Opera di Stato (Wiener Staatsoper), teatro lirico in stile rinascimentale tra i più importanti al mondo.

Sempre prossimi al centro si può visitare la Galleria Austriaca Belvedere che, all’interno dello splendido e barocco Castello del Belvedere, espone una vasta collezione dei capolavori di Klimt, ma anche di Renoir, Monet e Van Gogh.

Infine, da raggiungere con i mezzi pubblici, non può mancare, la visita al Castello di Schonbrun, residenza estiva degli Asburgo, e al suo stupendo parco che racchiude il giardino-labirinto, il giardino zoologico, la serra delle palme, i museo delle carrozze imperiali e il museo dei bambini.




E, a proposito di bambini, irrinunciabile, è anche, nel distretto 2, la visita al parco divertimenti del Prater con la sua maestosa ruota panoramica.

Per apprezzare poi al meglio la magia di questa città imperiale anche di notte consigliamo di recarvi a cena nella  Donauturm di Vienna (Torre sul Danubio), situata nel 22 distretto ad un’altezza di 252 metri, comprende nella sua piattaforma panoramica due ristoranti girevoli che vi consentiranno una romantica vista della città mentre mangiate; o ancora una cena nella suggestiva e pittoresca località di Grinzing, antico “villaggio dei vignaioli”, ora incorporato nel comune di Vienna.

 











Articoli Correlati

Confronta su internet i prezzi degli alberghi di Alberghi e Hotel a Vienna

  • Cerca on line il tuo Voli Vienna: offerte prenotazioni ed informazioni sui voli aerei da Milano, Roma, Napoli Palermo e Bologna